Venerdi, 28 febbraio 2020

Matera 2019 gardentopia-cosmos of ecologies: tutti i numeri del progetto

01_12_19_Matera_GardentopiaDay#3_ActionCollective_Expo_01 (91)

 

MATERA 2019 GARDENTOPIA- COSMOS OF ECOLOGIES: TUTTI I NUMERI DEL PROGETTO

 01_12_19_Matera_GardentopiaDay#3_ActionCollective_Expo_01 (73).jpg

 

Si è concluso domenica 1 dicembre, con l'ultimo Gardentopia Day il progetto a cura di Pelin Tan per Matera 2019 sulla cultura del verde, con un grande successo in termini di partecipazione e il coinvolgimento delle comunità che hanno lavorato insieme al team, agli artisti e agli architetti per la creazione di un Cosmos of Ecologies. Tutti insieme, presso Casino Padula, nella sede di Open Design School, hanno reso viva una discussione aperta sull'arte, le pratiche di coltivazione e lo sviluppo sostenibile, che ha coinvolto storici dell'arte, agronomi, artisti e tutto lo staff di Matera 2019. Il progetto "Gardentopia: Cosmos of Ecologies" ha avuto varie fasi, tutte ambientate a Matera o in altre località lucane; è un progetto di arte socialmente impegnata e di design che si è sviluppato in varî giardini, sia a Matera che altrove in Basilicata. "La prima fase di questo progetto è stata attivata a settembre 2018, grazie ad un incontro organizzato con Sindaci e cittadini della Basilicata. L'obiettivo era sensibilizzare una migliore comprensione del futuro dei finanziamenti pubblici e delle potenzialità della relazione tra arte, design e coltivazione dei giardini. Da marzo 2019, sono stati sviluppati molti eventi che hanno coinvolto diversi luoghi della Basilicata". Il primo Gardentopia Day, a marzo, è stato dedicato a raccontare il progetto, mettendo l'accento sul fatto che non si tratta soltanto di piantare alberi e disegnare giardini con i residenti, ma piuttosto di creare nuove forme di coesistenza tra le comunità. "I significati simbolici legati alla coltivazione e al mondo delle piante sono l'indice di un problema più ampio: quello della giustizia climatica mondiale, nel contesto degli effetti sempre più visibili dell'Antropocene. Esso non si riduce certo agli effetti negativi causati dagli esseri umani sul paesaggio e il pianeta; all'interno di questo dibattito siamo costretti a ripensare anche la gerarchia e il coinvolgimento degli elementi umani e non-umani sulla Terra", ha spiegato la curatrice Pelin Tan.

Ecco tutti i numeri di Gardentopia

32 sono stati i giardini di comunità riattivati e riconsegnati alla collettività nell'ambito del progetto: Giardino dei MOMenti, Giardino Spighe Bianche, Giardino Agoragri, Giardino L'erba del vicinato, Giardino Namastè, Giardino Matera 2000, Giardino Casino Padula a Matera, Giardino Boschetto orizzontale a Potenza e giardini dei Comuni di: Barile, Bernalda-Metaponto, Campomaggiore, Castelsaraceno, Chiaromonte, Cirigliano, Irsina, Lavello, Maschito, Montemilone, Muro Lucano, Oliveto Lucano, Palazzo San Gervasio, Pietragalla, Pietrapertosa, Rapone, Rionero in Vulture, Salandra, San Costantino Albanese, San Mauro Forte, Sasso di Castalda, Stigliano, Vaglio, Vietri di Potenza;

Nei 26 Comuni coinvolti (Barile, Bernalda-Metaponto, Campomaggiore, Castelsaraceno, Chiaromonte, Cirigliano, Irsina, Lavello, Matera, Maschito, Montemilone, Muro Lucano, Oliveto Lucano, Palazzo San Gervasio, Pietragalla, Pietrapertosa, Potenza, Rapone, Rionero in Vulture, Salandra, San Costantino Albanese, San Mauro Forte, Sasso di Castalda, Stigliano, Vaglio, Vietri di Potenza).

 

01_12_19_Matera_GardentopiaDay#3_ActionCollective_Expo_01 (91).jpg

18 gli artisti, architetti, progettisti provenienti dalla Basilicata, dall'Italia intera e da tutto il mondo quali: About a Worker (Francia), Anton Vidokle (Russia/USA), Atelier delle Vedure (Italia), Emily Jacir (Mediterraneo), Errands (Grecia), Jeanne van Heeswijk (Olanda), Leone Contini (Italia), Luigi Coppola (Italia), Martina Muzi (Italia), meson ro studio (Italia), Michael Leung (Hong Kong), Michela Pasquali (Italia),Nomeda & Gediminas Urbonas (Lituania/USA), Orti Alti (Italia), Otobong Nkanga (Nigeria, Belgio), Rirkrit Tiravanija (USA, Tailandia), Volumezero (Italia).

3800 le persone che hanno partecipato ai progetti di Gardentopia, 2850 alberi e piante messi a dimora,64 i laboratori attivati, 14 i giardini riqualificati, 13 gli orti dati in affidamento a singoli cittadini, 7 gli orti dati in affidamento alle scuole,14 gli interventi artistici (installazioni performative, teatro, danza, musica) realizzati, gli incontri con tutti i Comuni e i giardini coinvolti (Gardentopia day 1, Gardentopia day 2, Viaggio Notte Verde, Gardentopia day 3), le produzioni editoriali firmate dal progetto, le produzioni di film originali by Gardentopia.

  GardentopiaResponsabile della Comunicazione:Santa Nastro +39 3201122513 snastro@gmail.com

 

 

 

 

Redazione on line
16 dicembre 2019 10:48