Mercoledi, 11 dicembre 2019

L’Associazione Antiracket e Antiusura “Famiglia e Sussidiarietà” operativa anche nel mese di agost

 

L'Associazione Antiracket e Antiusura "Famiglia e Sussidiarietà" è operativa anche nel mese di agosto per assistere e informare le famiglie in difficoltà economiche, a rischio di usura, e/o  non più in grado di pagare il mutuo della propria casa e di vederla, così, messa all'asta.

Con l'applicazione della Legge 3 del 2012 è possibile bloccare l'asta immobiliare - ha affermato Angelo Festa, Presidente dell'Associazione "Famiglia e Sussidiarietà".

Lunedì,  12 agosto p.v., accompagneremo in Tribunale - ha continuato Festa - una famiglia della provincia di Matera per avviare le procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento, che, a causa della perdita  del posto di lavoro del capo famiglia, non ha potuto pagare negli ultimi anni le rate del mutuo, ed ora si trova con un atto di precetto e il rischio di perdere la casa.

Ma vi è una ulteriore preoccupazione. A seguito della vendita all'asta della casa del debitore succede molto spesso che a seguito di numerosi esperimenti di vendita il bene viene deprezzato anche del 75 per cento e ciò comporta che la somma ricavata dalla vendita all'asta non copre il debito iniziale e il creditore riparte, così, con nuovi pignoramenti.

Mentre, con la Legge 3 del 2012 è possibile estinguere completamente il debito e sospendere ogni azione giudiziaria in quanto l'art 10, comma 2), sub c) recita testualmente che "sino al momento in cui il provvedimento di omologazione diventa definitivo, non possono, sotto pena nullità, essere iniziate o proseguite azioni esecutive individuali né disposti sequestri conservativi né acquistati diritti di prelazione sul patrimonio del debitore che ha presentato la proposta di accordo ..." quindi è possibile con l'applicazione della suindicata legge bloccare le azioni esecutive e la messa all'asta dei beni.

Resta fondamentale, comunque, avviare quanto prima la procedura prevista dalla Legge sul sovraindebitamento e non attendere che la casa venga messa all'asta perché altrimenti sarebbe troppo tardi.

Per assistenza e consulenza è possibile contattare il n. 3664487510

 

 

 

Redazione on line
08 agosto 2019 11:00