Mercoledi, 11 dicembre 2019

Note M5S dal Parlamento e dal Comune di Matera

foto3

CULTURA, ROSPI: UN TESORO COME LA BALENA "GIULIANA" VA RESO SUBITO FRUIBILE PER LA COMUNITA'- Roma, 12 LUG 2019

A 13 anni di distanza dal ritrovamento, a pochi chilometri da Matera, i resti della balena fossile di maggiori dimensioni rinvenuta finora sono ancora racchiusi in varie casse nel magazzino del museo Ridola di Matera.

Con oltre 26 metri di lunghezza e un peso stimato di 150 tonnellate, la Balena "Giuliana", appellativo dato dagli scienziati, non è soltanto il fossile di balenottera più grande mai scoperto ma, secondo gli stessi scienziati, è l'animale fossile per massa corporea più grande mai ritrovato.

Grazie alla scoperta della Balena di Matera e di altri reperti ritrovati in Perù, è stato possibile

ridefinire i modelli macroevolutivi del gigantismo dei cetacei, delineando come quest'ultimo non sia un fenomeno recente ma molto più antico, che risale addirittura al Pleistocene.

Questo quanto teorizzato dal Royal Belgium Institute of Natural Sciences di Bruxelles e da un gruppo di ricercatori dell'Università di Pisa.

"Un tesoro come la Balena Giuliana non può rimanere chiuso in alcune casse nei magazzini del museo Ridola, va assolutamente valorizzato. Quest'anno che Matera è Capitale Europea della Cultura serve uno sforzo aggiuntivo per accelerare le procedure burocratiche così da rendere fruibile questo tesoro archeologico all'intera comunità nazionale." Questo è quanto dichiara l'Ing. Gianluca Rospi, Deputato del MoVimento 5 Stelle della città di Matera.

"Ho depositato un'interrogazione alla Camera dei Deputati per capire se il Ministero dei Beni Culturali intende avviare l'Iter di restauro del fossile e, se così fosse, quali iniziative vuole assumere al fine di valorizzare e rendere fruibile al pubblico questo reperto archeologico." Continua il Deputato Rospi."

Questa mia iniziativa, come anche quella intrapresa, nei giorni scorsi, dai consiglieri regionali lucani del MoVimento, Perrino, Leggieri e Giorgetti, è indirizzata a sollecitare il Ministero in primis e tutte le altre amministrazioni poi a dare una spinta concreta verso la valorizzazione di questo tesoro archeologico, che è patrimonio culturale non solo dei cittadini di Matera ma dell'intera umanità." Conclude l'On. Rospi.

***********************************************+++++++

ROSPI, VIABILITA': M5S, TONINELLI SBLOCCA 105 MILIONI PER LE STRADEDELLA BASILICATA

25 LUGLIO - "Prosegue il lavoro per colmare il deficitinfrastrutturale della nostra Regione che ho annunciato già lo scorso4 luglio alla stampa. Sono stati sbloccati oltre 104 milioni di europer le infrastrutture della Basilicata che andranno a finanziare opereche attendono da anni il loro completamento: SS 7 ItinerarioMatera-Ferrandina, Riqualificazione SS 407 "Basentana",  SS 18Tirrenica inferiore e  SS 658 Itinerario Melfi-Potenza. Tutte opereprioritarie incluse nell'aggiornamento 2018-2019 del contratto diprogramma Anas predisposto dal Ministero dei Trasporti, retto daDanilo Toninelli, e approvato dal Cipe". Lo annuncia il parlamentarematerano del Movimento 5 Stelle Gianluca Rospi.
 "Si tratta di opere la cui progettazione esecutiva dovrà essereredatta e validata entro il 2019, cosi' da essere approvata dal Cipeper poi avviare l'esecuzione dei lavori entro i primi mesi del 2020"spiega l'Onorevole Gianluca Rospi.
"In particolare, per quanto riguarda il progetto dell'itinerarioMatera - Ferrandina si prevede uno stanziamento totale di 15 milionidi euro, per l'Itinerario SS 407 Basentana 50 milioni, per SS 18Tirrenica inferiore 25 milioni e per l'itinerario Melfi-Potenza 15milioni", spiega l'esponente del Movimento 5 Stelle.
"Altro che 'movimento del no a tutto' come i disinformatoriorganizzati delle solite lobby vogliono far passare, per danneggiareil Movimento 5 Stelle. Solo in questi giorni al Ministero deiTrasporti di Danilo Toninelli hanno sbloccato finanziamenti pari a 15miliardi di euro per rafforzare le ferrovie nazionali e locali e 12,5miliardi per opere e sicurezza delle infrastrutture stradali conl'aggiornamento del contratto di programma Anas" conclude l'esponentel'ON. Gianluca Rospi.

-- On. Ing. Gianluca RospiDottore di Ricerca Architettura Costruzioni e Strutture
Deputato XVIII Legislatura

VIII Commissione - Ambiente Territorio e Lavori Pubblici

******************************

Proposta di Legge sulla disciplina della professione di assistente bagnante. Martedì la conferenza stampa di presentazione

E' convocata per martedì prossimo 30 luglio alle 10, nella sala stampa della Camera dei Deputati, la conferenza di presentazione della Proposta di Legge, a firma del deputato del MoVimento 5 Stelle Gianluca Rospi, che si pone l'obiettivo di intervenire nella regolamentazione della disciplina dell'assistente bagnante. L'intento, verrà rimarcato durante la conferenza stampa, è quello di garantire una gestione semplice ed efficace nel rilascio e rinnovo dei brevetti, individuando i requisiti degli enti formatori e specificando in maniera dettagliata i percorsi formativi da attuare per diventare Bagnino di Salvataggio. Alla conferenza stampa di martedì interverranno Gianluca Rospi, Deputato M5S e membro della VIII Commissione Ambiente nonchè primo firmatario della PdL, Liana Gramaccioni, in rappresentanza della Direzione generale prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, e Pietro Preziosi, Capo II Reparto "Affari giuridici e servizi d'Istituto" della Capitaneria di Porto e Guardia Costiera.

PER ACCREDITI:

Giornalisti e troupe televisive possono accreditarsi inviando una mail a: rospi_g@camera.it specificando, nome, cognome, data e luogo di nascita, numero di tesserino ODG ed eventuale attrezzatura al seguito entro il 29 luglio ore 12:00.

****************************

MARE, ROSPI (M5S): BASTA MORTI PER ANNEGAMENTO, MIA PROPOSTA LEGGE TUTELA FAMIGLIE E BAMBINI
Roma, 30 Luglio – “In Italia ogni anno annegano circa 400 persone,
tanto che l’Istituto Superiore di Sanità la definisce la strage
silenziosa dell’acqua. Una cifra tristemente rimasta invariata dal
1995 ad oggi.
Oggi in conferenza stampa alla Camera dei Deputati ho presentato i
dettagli della proposta di legge, a mia prima firma, che interverrà
per regolamentare la professione del Bagnino di Salvataggio”, dichiara
il deputato del MoVimento 5 Stelle, Giancluca Rospi, a margine della
conferenza a cui hanno partecipato il Capitano Pietro Preziosi, del
Corpo della Capitaneria di Porto e Guardia Costiera, e la Dott.ssa
Liana Gramaccioni, del Ministero della Salute.
 “Con l’arrivo dell’estate leggiamo spesso sulle cronache dei giornali
di persone morte per annegamento. Spesso sono bambini o adolescenti
che durante il gioco finiscono per perdere coscienza e annegare; come
la tragedia di qualche giorno fa del bambino di 4 anni annegato nella
piscina durante un matrimonio e l’adolescente di 16 anni morto sabato
scorso nel Lago d’Iseo mentre recuperava la palla con cui giocava. Di
sicuro un ruolo fondamentale nella prevenzione degli annegamenti è
svolto dai servizi di sorveglianza; infatti laddove sono presenti
bagnini di salvataggio professionali, che lavorano in forma
organizzata, le persone vengono soccorse e salvate”, prosegue Rospi.
“Proprio per questo motivo ho presentato una proposta di legge per
regolamentare la professione del Bagnino di Salvataggio. Professione
tutt’ora sprovvista di una normativa ad hoc. Garantiamo una gestione
semplice ed efficace per il rilascio e il rinnovo dei brevetti di
Bagnino di Salvataggio, interveniamo sul percorso formativo
professionale e su tutti i requisiti e le autorizzazioni per lo
svolgimento di corsi di formazione. Vogliamo che il ruolo di garanzia
e controllo sugli enti di formazione e sul percorso formativo venga
affidato al Comado Centrale del Corpo della Capitaneria di Porto e
Guardia Costiera. L’obiettivo è quello di poter disporre, lungo le
coste italiane, di tanti bagnini di salvataggio professionali e pronti
a ogni evenienza per salvare vite umane”, conclude Gianluca Rospi.
--
Ufficio Stampa
On. Ing. Gianluca Rospi
Deputato XVIII Legislatura
VIII Commissione - Ambiente Territorio e Lavori Pubblici
Tel. 06 67606 725
Facebook: Gianluca Rospi - M5S
Twitter: @GianlucaRospi
*****************************************************
TLC, LIUZZI (M5s): CON FASE DUE STRATEGIA BANDA ULTRALARGA RIDUCIAMO DIVARIO DIGITALE DEL PAESE ANCHE IN BASILICATA

ROMA, 18 LUG -“La seconda fase della strategia nazionale per la banda ultralarga è ufficialmente iniziata. Il Cobul, Comitato Banda Ultralarga, riunitosi ieri sotto la presidenza del Ministro per il Sud Barbara Lezzi a Palazzo Chigi, ha approvato l’avvio del progetto che punta ad interventi di infrastrutturazione e voucher per abbonamenti ad internet, trattando anche il caso dei fondi destinati alla Basilicata per i lavori relativi alla banda ultralarga”. Così in una nota Mirella Liuzzi, deputata del MoVimento 5 Stelle in commissione Trasporti alla Camera.


“Come già avevo segnalato a novembre 2018, sono stati recuperati e formalizzati i finanziamenti necessari per 55 comuni lucani inizialmente esclusi dal piano per la banda ultralarga con connessione a 100mbps. Così come anticipato, il COBUL ha deciso che i maggiori costi che la Regione Basilicata dovrà sostenere per completare gli interventi nelle aree bianche deriveranno dalle somme eccedenti in capo ai fondi Fsc della programmazione 2014-2020. 
Inoltre, nell'ottica di superare il divario digitale, si sono poste le basi per la collaborazione tra Governo e Regioni che nel prossimo tavolo tecnico, previsto entro luglio, dovranno affrontare il problema della ripartizione delle risorse. L’obiettivo è quello di accelerare la digitalizzazione del Paese tramite un sostegno alla domanda, e i voucher per abbonamenti ad internet, concessi in favore di famiglie, Piccole e Medie Imprese, Scuole e Centri Impiego, in tutte le aree del Paese compresa la Basilicata. Si stima quindi un contributo fino a 250/300 euro a famiglia, circa 3.000 euro per le imprese PMI e 5mila euro per le scuole e i centri per l’impiego. Questo è un altro passo in avanti per ridurre il divario digitale nel nostro Paese e consentire a tutti una connettività efficiente e moderna” conclude Liuzzi.

**************************************

INFRASTRUTTURE, M5S: 8 MILIARDI PER IL SUD. FINALMENTE OPERE FERROVIARIE UTILI PER LA BASILICATA

24 LUG – “Grazie all’impegno del Movimento 5 Stelle il Cipe ha finanziato, con nuove risorse importanti, diverse opere ferroviarie per la regione Basilicata: grazie alla particolare attenzione e ai maggiori fondi destinati al Sud sarà possibile realizzare, tra le altre, l’ammodernamento della linea ferroviaria Potenza - Foggia e il completamento della nuova linea Ferrandina‐Matera La Martella”. Così in una nota i portavoce lucani del MoVimento 5 Stelle alla Camera.

“Mentre si continua a parlare dell’inutile e obsoleto Tav Torino-Lione, non si considera che intanto il Sud del Paese sconta un ritardo importante, tra infrastrutture malandate, scarsa sicurezza e collegamenti inesistenti. Dopo anni di oblio, il governo investe in infrastrutture che possano rilanciare il nostro Meridione: ecco perché è davvero importante che nel contratto di programma 2017/2021 siglato dal Ministero dei trasporti con Rete Ferroviaria Italiana siano stati stanziati ulteriori 7,9 miliardi di euro per i progetti di sviluppo al Sud, esattamente il 30% in più rispetto al triennio precedente. Il 51% delle nuove risorse serviranno a colmare il gap infrastrutturale nei confronti del resto d’Italia che i nostri territori hanno accumulato in questi anni di completo abbandono da parte della politica” concludono.

 

 

***************************************

Si avvicinano le elezioni comunali e ricominicia il solito teatrino 


In vista delle elezioni comunali del 2020 a Matera, iniziano le manovre di riposizionamento dei soliti noti per cercare di salvare la faccia e recuperare una minima credibilità nei confronti degli elettori.

Assistiamo in questi giorni, e sarà così fino a primavera 2020, al tentativo desolante e ipocrita di prendere le distanze dall'amministrazione attuale, con la speranza di prendere ancora una volta in giro i cittadini materani.

I partiti di centro destra, mascherati da pseudo liste civiche che hanno sostenuto convintamente De Ruggieri, stanno tentando di cambiare assetto, con i consiglieri e segretari cittadini che ora attaccano convintamente il sindaco, dimenticando pero' che sono stati proprio loro gli artefici di questa situazione, prima avallando il “governissimo” come lo hanno definito, invece di prendere atto del loro totale fallimento dopo soli pochi mesi dalla vittoria del 2015.

Ma nei fatti, anche dopo il ribaltone che ha riportato il Pd, al governo della città il centrodestra ha continuato a far parte di quell’armata Brancaleone che abbiamo al governo cittadino: come dimenticare ad esempio la mirabolante e scorretta scelta politica portata avanti da Forza Italia per la nomina del membro di opposizione del consiglio comunale all’interno del consiglio di indirizzo della Fondazione Matera-Basilicata2019!

Mi preme ricordare a tutti i materani che anche le liste a sostegno di Angelo Tortorelli, a dover di cronaca, il candidato sindaco che aveva promesso di  ridurre le tasse del 50%, sono colpevoli in pari misura della situazione politica in cui ci troviamo.

Il m5s da mesi oramai è al lavoro per presentare alla città un progetto condiviso, trasparente e partecipato, con al centro il bene comune e il bene della città, e per questo ringraziamo in anticipo le decine di professionisti e cittadini che si sono avvicinati in questi mesi e quelli che lo faranno a breve, perchè per le prossime elezioni comunali il m5s si presenterà con un progetto e una squadra per liberare finalmente la città’ dall’oppressione politica del sistema che ha soltanto tentato apparentemente di cambiare pelle.

Invitiamo pertanto tutti i cittadini materani che vogliono un vero e sostanziale cambiamento a seguire le iniziative che saranno portate avanti nei prossimi mesi e ad avanzare suggerimenti per il programma che sarà presentato alla città per il quinquennio 2020-2025.

Antonio Materdomini Portavoce m5s comune di Matera

**************************

SALTANO LAVORI CONSIGLIO COMUNALE PER ASSENZE. MATERDOMINI (M5S) - MAGGIORANZA “ABUSIVA” AL CAPOLINEA. 

Matera, 26 luglio 2019 - Il consiglio comunale che si sarebbe dovuto svolgere nella giornata odierna, è saltato a causa dell’assenza di un numero determinante di consiglieri di maggioranza. L’ordine del giorno prevedeva la discussione e l’approvazione di alcuni debiti fuori bilancio. Ma i lavori non si sono mai svolti. Sembrerebbe che i mal di pancia di  alcuni alcuni consiglieri, abbiano portato gli stessi ad assentarsi dalla seduta delicata e importante, forse sperando di prendere le distanze da un’amministrazione che loro stessi hanno contribuito a portare al collasso politico.

Per alcuni consiglieri sembrerebbe più importante ricostruirsi una verginità politica, che lavorare per la città di Matera. 

In questo stato di fermo, in cui è inutile sperare nelle dimissioni di De Ruggieri, il M5S di Matera auspica che  questa amministrazione ai titoli di coda non prenda decisioni impattanti per la città. Un esempio su tutti, l’approvazione di un regolamento urbanistico, in continuità con le scelte urbanisticamente devastanti  degli ultimi vent’anni, che ignora completamente le istanze dei cittadini materani, e che getta ombre sulla situazione dello stabilimento ex Barilla.

Siamo a pochi mesi dalla fine  dell’esperimento pseudo-civico che ha portato De Ruggieri a essere eletto sindaco della città. L’esperimento, declinato in tutti i suoi tentativi, è fallito anche sotto la guida del PD. 

I mancati lavori odierni sono solo i titoli di coda di un film già visto, in cui chi ha amministrato la città in questi 4 anni cerca di salvare la faccia. Siamo sicuri che i materani sapranno riconoscere chi cerca di mutare il proprio volto in un disperato tentativo di trasformismo.  

Antonio Materdomini Movimento 5 stelle Matera

*********************************

VIA LUCANA: L'ASSESSORE REPLICA CON GOOGLE MAPS 

L’assessore Nicola Trombetta, nella sua replica piccata alle nostre legittime domande sui lavori in via Lucana, fa riferimento alle foto di Google Maps per giustificare la previsione di abbassamento della sede stradale.

È abbastanza singolare che da un assessore ai Lavori pubblici non arrivino spiegazioni tecniche, ma giungano semplici giustificazioni, per giunta tramite una foto presa da internet, che paradossalmente evidenzierebbe l’esatto contrario.

Nella foto da egli stesso richiamata, infatti, è chiarissimo che il cordolo del marciapiede, lato albergo, è posto a quota asfalto solo per un tratto di circa 10 metri, in corrispondenza dei due “preesistenti passi carrai”, mentre per la gran parte restante del tratto stradale, i cordoli sono posti a norma, a circa 15 cm dalla quota asfalto.

Questo marciapiede municipale, ricostruito dalla proprietà dell'albergo a sue spese (poiché era stato demolito per esigenze di cantiere),  avrebbe dovuto essere ripristinato tal quale, mentre adesso presenta una rientranza che dalla foto diffusa dall’assessore risulterebbe non essere presente prima.

Nel caso specifico di un ripristino pensato per un passo carraio,sempre a nostro parere, i cordoli si sarebbero dovuti posare alla quota asfalto solo per un tratto di 3-4 metri e non come effettivamente effettuato.

Reputiamo del tutto surreale, poi, la giustificazione dell’assessore in merito al cedimento del marciapiede sul lato opposto, sede Inail: si dovrebbe abbassare la quota dell'adiacente piano carrabile “ad libitum”, cioè fino a che il marciapiede non sprofondi? Surreale perché ci chiediamo ,quale sia la previsione progettuale del deflusso delle acque meteoriche, al fine evitare conseguenti allagamenti dei locali ed esposizione della comunità a pagare i relativi danni. 

Tutta da verificare, l’altra verità di Trombetta, sul fatto che l'abbassamento della sede stradale fosse già previsto, perchè a questo punto non ci spieghiamo come mai a pochi metri di distanza sia stato già rifatto e completato il nuovo manto stradale.

A tal proposito attendiamo ora di sapere con certezza quando saranno ultimati i lavori, considerato che era tutto previsto, e ci aspettiamo anche che la nostra richiesta di accesso agli atti sia evasa in tempi strettissimi, visto che la documentazione è già tutta pronta da mesi.

Antonio Materdomini  Movimento 5 stelle Matera


 

Redazione on line
02 agosto 2019 19:49