Sabato, 19 ottobre 2019

Le mostre dell'estate ACAMM

 

PERICLE FAZZINI, TOTI SCIALOJA, HENRI GOETZ, ASSADOUR
Nei quattro paesi del Sistema ACAMM gli artisti che hanno frequentato la Basilicata

Martedì 16 luglio 2019, alle ore 18.00, a Roma, nella Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea, Sala delle Colonne, verrà presentato il progetto delle quattro mostre che il Sistema museale ACAMM, dal 26 agosto al 19 dicembre,  dedica a quattro personaggi dell'arte europea del XX secolo.

La scelta è strettamente connessa ai rapporti intessuti dai quattro noti artisti, nel corso dei decenni, con la Basilicata, viaggiata in lungo e in largo, in più occasioni operandovi, e con i personaggi che in questi luoghi sono nati o ai quali sono rimasti legati: Carlo Levi per Aliano, Sant'Andrea Avellino per Castronuovo, Ferdinando Petruccelli della Gattina per Moliterno, Leonardo Sinisgalli per Montemurro. Al tempo stesso, non sono stati trascurati i legami che gli artisti, tramite la Basilicata, hanno fissato tra di loro, attraverso molteplici incontri e stima reciproca. Tutto ciò, dalla seconda metà degli anni Cinquanta in poi, ha permesso che Matera fosse conosciuta e divulgata in Europa. Basti, per tutti, l'esempio di Assadour, amico di Sinisgalli, conosciuto insieme a de Libero nel 1968 a Roma e frequentato fino al 1980. Ha girato buona parte della Lucania, alla quale ha dedicato dipinti, disegni e incisioni (un libro, pubblicato nel 1987, si intitola appunto Assadour in Lucania), e vissuto a Matera per mesi. Naturalmente, è stato amico di Goetz a Parigi e di Scialoja, incontrato più volte a Roma e a Parigi.

I quattro artisti sono accompagnati in queste mostre da quattro storici dell'arte: ad Aliano, in Palazzo Di Leo, Giuseppe Appella per Pericle Fazzini (Grottammare, 4 maggio 1913 - Roma, 4 dicembre 1987), a Castronuovo, nel MIG. Museo Internazionale della Grafica, Antonello Tolve per Toti Scialoja (Roma, 16 dicembre 1914 - Roma, 1º marzo 1998), a Moliterno, nella Biblioteca G. Racioppi, Stefania Zuliani per Henry Goetz (New York, 29 settembre 1909 - Nizza 12 agosto 1989), a Montemurro, nella Casa delle Muse Sinisgalli, Federico de Melis per Assadour (Beirut 1943, vive a Parigi). Dipinti, sculture, disegni, acquarelli, opere grafiche, datati 1936-2018, invadono il territorio esteso tra Parco del Pollino e Parco dell'Appennino Lucano e chiariscono molti punti del linguaggio espressivo dei quattro artisti a contatto con una regione del Sud come la Lucania.

Per l'occasione, le Edizioni della Cometa pubblicano quattro distinti cataloghi che accompagneranno le mostre le cui inaugurazioni sono così previste: ad Aliano, il 26 agosto, a Castronuovo il 27 agosto, a Moliterno il 28 agosto, a Montemurro il 29 agosto.

Partecipano alla presentazione, condotta dall'attore Blas Roca Rey, i Sindaci dei quattro Comuni (Luigi De Lorenzo, Antonio Bulfaro, Giuseppe Tancredi, Senatro Di Leo), i responsabili dei presidi culturali (Antonio Colaiacovo, Giuseppe Appella, Pasquale Acquafredda, Biagio Russo), il Presidente della Fondazione Scialoja Arnaldo Colasanti e autorità regionali e nazionali.


 

Redazione on line
10 luglio 2019 12:45

Invia richiesta


 


 


 



 


 

Code Image  

Carica nuovo codice
Il codice visualizzato fa distinzione tra le lettere maiuscole e minuscole