Sabato, 20 luglio 2019

AWARE - La Nave degli Incanti

foto 1

II episodio L'incantatrice delle anime Prosegue mercoledì 10 luglio il viaggio di Sofia nel secondo episodio de La Nave degli Incanti, un progetto di Matera - Capitale Europea della Cultura 2019, coprodotto dalla compagnia Gommalacca Teatro e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 e inserito tra le proposte della scena creativa lucana che comporranno il palinsesto di Matera - Capitale Europea della Cultura 2019. Castelmezzano - 10 luglio, ore 21 Prosegue mercoledì 10 luglio (Zona PIP, ore 20,30 ingresso pubblico, ore 21 spettacolo) il viaggio di Sofia, nel secondo episodio di AWARE - La Nave degli Incanti , un progetto di Matera - Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto dalla compagnia teatrale Gommalacca Teatro e dalla Fondazione Matera- Basilicata 2019 e inserito nel palinsesto di Matera - Capitale Europea della Cultura 2019 . La nave degli incanti, 27 metri di lunghezza, 2,50 di larghezza, 8 di altezza per un peso complessivo di 8 tonnellate , progettata e realizzata dallo scenografo Mario Carlo Garrambone, è partita da Potenza per giungere, attraverso la via Basentana, a Castelmezzano. In questo secondo episodio, intitolato "L'incantatrice delle anime", Sofia, la piccola capitana della nave, prova a risolvere la disputa nata fra l'Incantatrice e il Taglialegna che ha abbattuto l'Albero del Sole . " Quando tu mi hai chiamato, io ti ho seguito. È molto che abbiamo lasciato la casa. La casa adesso è in ogni luogo, la casa è la Nave». Una storia adatta a tutti, grandi e piccoli, che rielabora le storie e le leggende della Lucania contemporanea grazia al sapiente lavoro drammaturgico di Riccardo Spagnulo, attore e autore per il teatro, fondatore della compagnia Fibre Parallele e vincitore di numerosi premi fra cui il Premio Hystrio - Castel dei Mondi nel 2011 e il Premio Lo Straniero nel 2014. Castelmezzano è la seconda delle cinque comunità coinvolte nella fase realizzativa del progetto - supervisionato dal mentoring organizzativo e artistico del Teatro dell'Argine di Bologna, sviluppato in fase progettuale con l'artista plastico Didier Gallot-Lavallée co-fondatore della compagnia francese di théâtre de rue Royal de Luxe . I prossimi episodi de "La Nave degli Incanti ", saranno Garaguso (14) e Ferrandi na (17) per giungere infine alla gravina di Matera il 21, porto d'attracco da cui ripartire per portare in Europa il simbolo di una forza ritrovata. Il progetto AWARE - La Nave degli Incanti si ispira ad un'opera della discordia, il Parco Miralles , la cosiddetta "Nave" o "Serpentone" del Rione Cocuzzo di Potenza, un'enorme struttura in cemento dalla forma semi-ipogea che, inaugurata nel 2010, avrebbe dovuto essere parte integrante della riqualificazione del quartiere con il suo tetto giardino ma che, in realtà, è frequentata molto raramente dai residenti per passeggiare o dai bambini per giocare. «In una città della Basilicata c'è una grande nave di cemento,incastrata tra due palazzi altissimi. È un’opera d’arte, un monumento, un giardino pensile, è il simbolo per

noi dell’immobilismo del Sud, di ciò che è potente e maestoso ma non trova la forza per muoversi e partire»
,
dichiara la direttrice artistica
Carlotta Vitale.
Quando la compagnia, nel 2017, ha risposto alla call lanciata
dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 per la realizzazione di uno dei progetti del dossier che richiedeva la
realizzazione di un teatro viaggiante, il primo impulso è stato quello di creare un cortocircuito e alimentare
la forza ancora inesplorata di questa vergogna per la città, simbolo del brutto e del non-accessibile,
associando le due cose:
«Immaginiamo che questa comunità viaggiante possa avere la forma di una nave,
essere la nave stessa, per trovare la sua identità e affrontare il viaggio a cui è destinata»
,
racconta
Mimmo
Conte
, regista di compagnia a cui è affidata la regia
di
AWARE - La Nave degli Incanti.
La Nave degli Incant
è il viaggio in cinque tappe di Sofia, una bambina che non vuole dormire, e di un pesce
smarrito, a bordo di una Nave che attraversa i paesaggi, le comunità e le storie di una terra piena di mistero
e meraviglia. Accompagnati da un equipaggio pronto all’avventura, i protagonisti si imbattono in personaggi
magici ed enigmi da risolvere. Saranno in grado di superare tutti gli ostacoli che incontreranno lungo la rotta
e di esaudire i propri desideri?
Nel cast dello spettacolo, diretto da
Mimmo Conte,
gli attori
Souphiene Amiar
,
Mino De Cataldo
, la piccola
Sara Larocca
,
Marica Mastromarino
,
Francesco Sigillino
,
Carlotta Vitale
, gli allievi bambini, ragazzi e adulti
dei laboratori di ricerca scenica della compagnia
La Klass
, gli
abitant delle comunità
.
Tra gli sponsor tecnici del progetto:
ANAS Gruppo FS Italiane,
Erra Servis
s.r.l,
Fantastco Mondo
agenzia di
viaggi,
Motor France
e
Motor Kappa
società di Capitale Umano,
Punto Service
servizi per la stampa
, Radio
Tour.
Il progetto è realizzato anche grazie al sostegno del fondo etico della
BCC Basilicata
.
Lo spettacolo, a ingresso gratuito, avrà luogo a Castelmezzano, zona Pip (presso il Mulino della Contessa).
Ore 20,30 ingresso del pubblico, ore 21 inizio spettacolo.
Per informazioni potete contattare il numero 393 3054088 oppure scrivere all’indirizzo
aware@gommalaccateatro.it
Ufficio stampa nazionale
Elena Lambert –
tel 349.5655066 –
elena.
lamberti07@gmail.com

Redazione on line
10 luglio 2019 12:01

Invia richiesta


 


 


 



 


 

Code Image  

Carica nuovo codice
Il codice visualizzato fa distinzione tra le lettere maiuscole e minuscole