Mercoledi, 17 luglio 2019

Progetto del Governo per la casa delle tecnologie a Matera

 

Il sindaco de Ruggieri accoglie con soddisfazione l'annuncio dell'Onorevole Liuzzi sulla decisione, da parte del Governo, di abbracciare concretamente l'impegno per "Matera Digitale", il programma che vede la città Capitale Europea della Cultura 2019 quale sede per investimenti a sostegno dell'innovazione, delle nuove tecnologie e delle startup.

"È una notizia che risponde alle visioni programmatiche e strategiche dell'Amministrazione, che ci dà fiducia nell'aver operato bene e che conferma le possibilità di trovare intese positive quando ci sono, alla base di tutto, idee e progetti concreti per il bene comune".

"L'intesa raggiunta con il sottosegretario Stefano Buffagni, ricorda il Sindaco, dà concretezza a una serie di iniziative che ci vedono attivamente impegnati nel disegnare le strategie per lo sviluppo di un modello di Mezzogiorno in grado di affrontare le sfide dell'economia globale e della contemporaneità. Se ne è parlato nel recente incontro sul 5G organizzato a Montecitorio proprio dall'Onorevole Liuzzi, se ne è parlato a Casa Cava con la Commissione Europea e Facilitylive lo scorso primo marzo, quando si è dato l'avvio a una piattaforma per le startup che fa di Matera un riferimento Euro-Mediterraneo.Si continua a lavorare senza sosta, con la certezza di voler dare un futuro di occupazione e benessere alla nostra città e alle nuove generazioni".

************************************

LIUZZI (M5S): “DAL GOVERNO 12 MILIONI DI EURO PER LA CASA DELLE TECNOLOGIE A MATERA”

“12 milioni di euro dal Governo per lo sviluppo della casa delle tecnologie per la città di Matera. Risorse importanti, mirate e subito disponibili poiché provengono da una rimodulazione di una delibera CIPE per fondi destinati a progetti di sperimentazione, ricerca applicata e trasferimento tecnologico in collaborazione con gli enti territoriali. Ed è proprio l’inedita concertazione con il Comune di Matera, piuttosto che la classica imposizione dall’alto, la peculiarità del progetto che si svilupperà a partire da un protocollo d’intesa che verrà redatto a breve, a fronte di un progetto stabilito tra le due parti, Mise e Comune di Matera”, così in una nota la parlamentare del M5S Mirella Liuzzi, a margine dell’annuncio del sottosegretario agli Affari Regionali, Stefano Buffagni sulle risorse finanziarie messe a disposizione dal Governo. “La nascita della casa delle tecnologie - di cui seguirò gli sviluppi personalmente - avrà l’obiettivo di mettere in moto idee e investimenti. Saranno promosse e incentivate le iniziative su diversi ambiti e settori legati da un unico filo conduttore: le tecnologie emergenti come Blockchain, Intelligenza Artificiale e Internet delle Cose collegate allo sviluppo delle reti di nuova generazione. L’obiettivo fondamentale sarà non solo il rilancio del territorio e dell’occupazione ma quello di realizzare un autentico modello di sviluppo per il sud Italia che parte proprio dalla Basilicata”, continua la deputata lucana. “Siamo consapevoli e più che mai convinti che il fermento di Matera di questi ultimi tempi non si esaurirà quando si spegneranno i riflettori delle iniziative di Matera 2019, ma crediamo fortemente non solo che la città potrà brillare di luce propria ma che potrà diventare baricentro di creatività e innovazione. Una città in cui far convergere il meglio delle start up votate al futuro per spodestare finalmente le industrie pesanti a favore di quelle pensanti, come spesso ama dire il Sindaco De Ruggieri. Un risorgimento digitale non solo è possibile, ma grazie ai grandi serbatoi di energie creative e alla spinta decisiva del Fondo dell’innovazione presentato dal Ministro Di Maio proprio questa settimana, siamo convinti che partirà dal sud”, conclude Liuzzi.

 

 

 

 

Redazione on line
11 marzo 2019 20:09