Sabato, 20 aprile 2019

Altamura: innovazione e interventi scolastici

 

INNOVAZIONE, PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO PER IMPRESE PUGLIESI, DUE DI ALTAMURA.

Ci sono ben tre aziende pugliesi tra le nove insignite ieri, 4 marzo, del "Premio dei Premi", il prestigioso riconoscimento istituito nel 2008 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, su concessione del Presidente della Repubblica, presso la Fondazione COTEC e attribuito ogni anno a realtà imprenditoriali che si sono distinte sotto il profilo dell'innovazione.

Si tratta di Farmalabor srl (di Canosa di Puglia), della Item Oxygen srl (di Altamura) e della Oropan Spa (di Altamura), che circa un mese fa, a Milano, si erano aggiudicate anche il Premio Imprese per Innovazione di Confindustria.

Durante la cerimonia tenuta presso il Senato della Repubblica, il Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati ha consegnato i premi ai rappresentanti delle imprese, selezionate tra numerose realtà imprenditoriali affermate a livello nazionale e internazionale, che si sono aggiudicate il titolo di campioni per l'innovazione nel settore "Industria e Servizi".

Determinanti per il raggiungimento dell'obiettivo sono stati gli elevati livelli di qualità e competitività di queste aziende e la loro capacità di esprimere modelli d'eccellenza, dunque di esprimere cultura d'impresa, oltre a innovativi prodotti e processi.

La Oropan è infatti tra i leader internazionali nel settore della panificazione e ha ricevuto questo premio poiché, nel percorso continuo di crescita ed evoluzione del proprio know-how, ha dato vita a un legame tra tradizione e innovazione che le consente di raggiungere i consumatori, anche lontani nel mondo, con i propri prodotti da forno garantendo l'originaria fragranza e genuinità.

La Item Oxygen è una impresa da tempo impegnata nello sviluppo di tecnologie innovative, in particolare in ambito sanitario ed è stata selezionata tra i "Campioni dell'Innovazione" per «la determinazione dell'azienda nell'innovare, guidata con decisione e sostenuta da tutta l'organizzazione, che si traduce nei successi ottenuti e nell'impegno per un futuro sostenibile». Tra l'altro, questa realtà ha dato vita ad un istituto privato di ricerca, accreditato presso il MIUR, che ha sede presso la ex stazione delle Ferrovie dello Stato di Altamura, ora riconvertita in "Stazione dell'Innovazione".

La Farmalabor, infine, è azienda leader nel settore della produzione e distribuzione di materie prime ad uso farmaceutico, cosmetico e alimentare.

Sono particolarmente orgoglioso per il riconoscimento ottenuto dalle aziende pugliesi, in particolare dalle due altamurane, realtà d'eccellenza del territorio della Murgia, espressione di un vivacissimo tessuto produttivo e imprenditoriale vocato all'innovazione tecnologica e dei processi produttivi, alla ricerca, alla commercializzazione su scala nazionale e internazionale. Un territorio in cui si sono insediate, negli ultimi quarant'anni, numerose realtà industriali e artigianali attive in differenti settori produttivi: agroalimentare (in particolare, lavorazione e trasformazione di cereali e derivati, legumi), manifatturiero (mobile, design, moda), meccanica, impiantistica avanzata.

Un bacino produttivo che deve essere preservato e sostenuto, a partire dalla operatività della Zona Economica Speciale "Adriatica", per la cui perimetrazione la Regione Puglia ha riservato all'area murgiana una specifica e importante considerazione e che presto potrà essere sancita con l'approvazione definitiva del piano strategico coordinato Puglia-Molise.

**********************************

SCUOLA "TOMMASO FIORE", AL VIA LA GARA PER LA RECINZIONE DEL CAMPO DA GIOCO. ATTESI ALTRI INTERVENTI. TRA POCHE SETTIMANE, LA GRANDE CONQUISTA DELLA BIBLIOTECA DI COMUNITÀ.

[la nota è disponibile, con una serie di rimandi, dal seguente link: https://www.enzocolonna.com/2019/03/07/scuola-tommaso-fiore-al-via-la-gara-per-la-recinzione-del-campo-da-gioco-attesi-altri-interventi-tra-poche-settimane-la-grande-conquista-della-biblioteca-di-comunita/]

Pubblicato l'avviso per la presentazione di manifestazioni di interesse, rivolto a operatori economici, per l'esecuzione dei lavori di rifacimento della recinzione dell'area di gioco esterna della scuola "Tommaso Fiore".

Come ho ricordato circa un paio di mesi fa, si tratta di un intervento necessario e atteso da tempo, visto che l'attuale recinzione non è sufficiente a garantire le condizioni di preservazione e sicurezza dello stesso campo da gioco, più volte oggetto di atti vandalici.

La procedura di affidamento dei lavori, svolta attraverso la piattaforma regionale Empulia, dà esecuzione alla determinazione del Dirigente del Settore "Lavori pubblici" del Comune di Altamura n. 1435 del 19 dicembre 2018, con cui è stato approvato il progetto esecutivo delle opere, per la cui esecuzione sono stati stanziati dal Comune quasi 100 mila euro.

Le imprese che possiedono i requisiti indicati nell'avviso devono comunicare la propria manifestazione di interesse entro le ore 14 del 21 marzo 2019. Alla procedura negoziata, che sarà aggiudicata con il criterio del prezzo più basso, saranno invitati 10 operatori economici tra quelli che avranno manifestato interesse a partecipare, scelti tramite sorteggio, che sarà svolto il 25 marzo prossimo.

L'importo dei lavori a base d'asta è di 78.443,03 euro, oltre oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza. La durata dei lavori è fissata in 90 giorni.

Non è l'unico intervento che interessa la scuola Tommaso Fiore.

Ricordo, infatti, che sono attesi anche i lavori di ripristino dei prospetti esterni, dei solai dell'auditorium e della recinzione esterna del plesso scolastico, che spero possano essere realizzati molto presto. Questi ultimi lavori sono oggetto di un recente finanziamento della Regione Puglia, di cui mi sono occupato nei mesi scorsi: 85 mila euro (a copertura integrale dei costi) assegnati dalla Regione a seguito dell'avviso sugli interventi di ripristino di opere pubbliche danneggiate da calamità naturali, che ha visto il progetto del Comune di Altamura, che avevo sollecitato a cogliere questa opportunità, collocarsi all'11° posto in graduatoria (su 65 istanze).

Inoltre, è prossima l'ultimazione dei lavori per la realizzazione di "AGORAteca", la nuova Biblioteca di Comunità. Si tratta di un ambizioso e bel progetto, elaborato e candidato dall'Istituto comprensivo Bosco-Fiore di concerto con una serie di associazioni del territorio (coordinate dall'associazione Link), finanziato dalla Regione Puglia con 1 milione di euro nell'ambito della misura "Community Library" (programma Smart-In Puglia), l'innovativa iniziativa regionale che ho convintamente sostenuto sin dall'avvio e che, grazie a uno stanziamento complessivo di 120 milioni di euro, consentirà di creare o implementare, in tutta la Puglia, ben 111 biblioteche, come ho più volte scritto, luoghi di cultura, formazione, emancipazione, aggregazione, rigenerazione sociale e urbana, luoghi dove poter far crescere, a partire dai più giovani, quel senso di comunità indispensabile per il progresso di un territorio.

A questo riguardo, sarebbe auspicabile che, completati i lavori per la recinzione, la gestione del campo da gioco, soprattutto negli orari extrascolastici, possa essere integrata con quella della Biblioteca di Comunità.

Per l'avvio della gara per la sistemazione della recinzione del campo da gioco, ringrazio l'Amministrazione Melodia (in particolare, l'assessore ai lavori pubblici Pietro Falcicchio, l'assessore all'istruzione Nino Perrone, l'assessore alle politiche giovani e servizi per lo sport Michele Cornacchia) e, per il lavoro svolto, il personale del settore "Lavori Pubblici" (in particolare, l'ufficio "Manutenzione e progettazione edilizia scolastica e pubblica" coordinato da Vito Di Mase) e del servizio "Appalti e Contratti" coordinato da Giuseppe Livrieri.

La complessiva sistemazione di un importantissimo presidio sociale e culturale nel quartiere Carpentino di Altamura, come appunto la Scuola Tommaso Fiore, è uno degli obiettivi a cui tengo particolarmente.

************************************

TRENTACAPILLI, NUOVO POLO SCOLASTICO: AL VIA, OGGI, LA GARA PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA. ANDIAMO AVANTI, UN PASSO ALLA VOLTA!.

[la presente nota, con una serie di links a documenti e ulteriori informazioni, è anche disponibile nel mio blog, da qui: https://www.enzocolonna.com/2019/03/07/trentacapilli-nuovo-polo-scolastico-al-via-oggi-la-gara-per-la-progettazione-definitiva-ed-esecutiva/]

Pubblicato oggi il bando europeo di gara del Comune di Altamura finalizzato ad acquisire la progettazione definitiva ed esecutiva del nuovo Polo scolastico comprensivo nel quartiere Trentacapilli.

È una delle opere inserite nel piano triennale di edilizia scolastica 2018/2020 della Regione Puglia. In particolare, il progetto preliminare per la realizzazione dell'Istituto comprensivo a Trentacapilli, per il quale il Comune ha chiesto alla Regione un finanziamento di 5 milioni di euro (garantendo altri 2,5 di cofinanziamento), si è classificato al terzo posto nella graduatoria riservata agli interventi di nuova costruzione.

Secondo le linee guida ministeriali, nell'ambito di questa programmazione regionale saranno prioritariamente finanziati i progetti finalizzati all'adeguamento sismico delle scuole esistenti e quelli per l'ottenimento del certificato di agibilità o per l'adeguamento alla normativa antincendio. La realizzazione delle nuove costruzioni arriverà in un secondo momento, anche in base ai fondi che verranno messi a disposizione e alla posizione in graduatoria.

Più volte, pertanto, ho ricordato come fosse necessario, per il comune, dotarsi di una progettazione avanzata dell'intervento (rispetto al livello preliminare proposto in fase di candidatura), al fine di migliorare la posizione (già ottima) in graduatoria.

Il bando è appunto finalizzato ad ottenere livelli superiori di progettazione della nuova scuola, con cui poter guadagnare punteggio in graduatoria e, appena disponibili le risorse finanziarie, procedere alla gara i lavori di costruzione.

Si tratta di un significativo passo in avanti per questa importante opera in un quartiere molto popoloso come quello di Trentacapilli, del tutto privo di infrastrutture dedicate all'istruzione.

Avevo segnalato l'opportunità e chiesto di candidare quest'opera all'avviso regionale per il piano triennale di edilizia scolastica e il Comune - sotto la guida del Commissario prefettizio dott. Lapolla (che ringrazio ancora), con il lavoro del settore "opere pubbliche" e la positiva energia del quartiere più volte espressa nelle assemblee convocate presso la Parrocchia Redentore da don Nunzio Falcicchio - aveva positivamente accolto questa mia sollecitazione ottenendo un eccellente risultato in graduatoria.

Il bando di gara pubblicato oggi è rivolto a ingegneri e architetti, che dovranno formulare un'offerta per i servizi tecnici di progettazione definitiva ed esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, relazione geologia e indagini geofisiche.

Particolare attenzione è opportunamente posta, nel disciplinare, alla qualità complessiva dell'offerta e alla partecipazione di giovani professionisti nell'ambito del team di progettazione, con la previsione di uno specifico criterio di valutazione della proposta riferito al loro coinvolgimento diretto e al grado di responsabilità agli stessi affidato nella redazione del progetto.

L'importo a base di gara è pari a € 486.369,90 (oltre IVA). La gara sarà aggiudicata con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa e l'aggiudicatario avrà complessivamente 120 giorni per completare la progettazione (75 per il progetto definitivo, 45 per quello esecutivo).

Ricordo che il nuovo Istituto comprensivo si aggiungerebbe al Polo Innovativo per l'Infanzia (questo già finanziato con oltre 4 milioni di euro a seguito di una selezione sempre della Regione), che sorgerà nella medesima area comunale estesa circa 25.000 metri quadrati e per la cui progettazione sarà avviato a breve un concorso.

Questi due grandi progetti, per cui lavoro da oltre un anno e mezzo, cambieranno completamente volto al quartiere Trentacapilli, migliorando decisamente la qualità della vita dei residenti e, in particolare, assicurando un articolato e ricco polo scolastico con servizi e strutture didattiche, ricreative e sportive dedicate a bambini e ragazzi.

Ringrazio l'Amministrazione Melodia (nello specifico, in particolare l'assessore comunale ai lavori pubblici Pietro Falcicchio) per la proficua intesa che sta consentendo di proseguire il lavoro che riuscimmo ad impostare con il commissario prefettizio dott. Vittorio Lapolla e, per il notevole lavoro svolto, la struttura del Settore comunale "Opere Pubbliche" diretta prima dall'arch. Antonio Vendola e ora dall'arch. Giovanni Buonamassa, in particolare il responsabile del procedimento ing. Biagio Maiullari e gli architetti Caterina Natale e Ventura Tresca, nonché il servizio "Appalti e Contratti" coordinato dal dott. Giuseppe Livrieri.

ENZO COLONNA  (consigliere regionale)

 

 

Redazione on line
09 marzo 2019 09:09