Giovedi, 27 giugno 2019

Cna sul bando per concessione locali nei Sassi

 

CNA: pensavamo che la Befana ci portasse in dono il bando per la concessione di locali nei Sassi agli Artigiani, ma a quanto pare è arrivata in ritardo, speriamo in San Giuseppe, Patrono degli Artigiani.

 "Prima di Natale ho avuto modo di parlare con l'Assessore ai Sassi del Comune di Matera Arch.Angela Fiore e le ho chiesto notizie in merito all'annoso bando, atteso ormai da diversi anni. Mi ha rassicurato sul fatto che l'iter per giungere alla positiva definizione del  bando non è bloccato ma che, anzi, si sta lavorando di buona lena per pubblicarlo  quando prima.

Questo è quanto comunica Leo Montemurro Presidente CNA.

"Vorrei solo segnalare, continua Montemurro, che il tanto atteso 2019 è finalmente arrivato ma in dote non ha portato così come speravamo il bando tanto atteso che avrebbe potuto lenire la cronica febbre da locali e soprattutto il fenomeno dei fitti esorbitanti che hanno causato tra i primi concreti effetti l'espulsione delle imprese artigiane dal Centro Storico.

La conferma della voglia di investire e di ubicarsi nei Sassi da parte degli artigiani è stata confermata anche dalla consultazione informale  lanciata qualche settimana fa dalla CNA  sui locali dell'ex Incubatore di Imprese di Sviluppo Basilicata: sono più di 20 soggetti che hanno manifestato la propria disponibilità ad avviare attività, diversificate tra loro - dall'artigianato tradizionale a quello innovativo dalle attività artistiche a quelle di produzione culturale- all'interno dell'ex Incubatore.

Dopo aver visto passare a mani vuote la Befana, conclude Montemurro, speriamo in San Giuseppe Patrono degli Artigiani fiduciosi che entro il prossimo 19 marzo possa concretizzarsi, finalmente, la lieta novella.

*********************************

Immobili in concessione nei Sassi, l’assessore Fiore: nessuna inerzia da partedegli uffici comunali 

“Non esiste alcun ritardo nell’emanazione del bando di assegnazione degli immobili comunali nei Sassi”.

E’ quanto sostiene l’assessore ai Sassi, Angela Fiore, che aggiunge: “Il lavoro degli uffici comunali non si è mai fermato e si sta lavorando alla subconcessione dei 17 locali che erano stati individuati dalla Commissione consiliare competente. Solo a metà ottobre – continua Fiore - siamo rientrati in possesso, con decreto di sgombero, di tutti gli immobili che erano stati occupati abusivamente. Contemporaneamente l’ufficio tecnico ha predisposto le schede, aggiornando i dati di esproprio con quelli di voltura secondo le indicazioni che ci vengono fornite dal catasto, con cui abbiamo avviato una stretta collaborazione. I tecnici del catasto, sollecitati da me più volte, hanno riferito che i dati richiesti non sono presenti in un database, ma al contrario sono da cercare nel polveroso archivio cartaceo. Il lavoro è quindi più lungo e complicato di quanto appaia a prima vista. Alla fine di questa ricognizione, ci sono pervenute, su ogni immobile, differenti richieste che vanno dalla consegna delle planimetrie alla dichiarazione di corrispondenza. Ad oggi – conclude l’assessore - le schede tecniche, aggiornate con tutte le informazioninecessarie, sono quasi del tutto ultimate. E’ ragionevole affermare che l’itersarà terminato entro due settimane.

In riferimento ai locali dell’incubatore di impresa, ricordiamo che non sono nella disponibilità dell’Amministrazione comunale,ma sono stati assegnati, con apposita convenzione, a Sviluppo Basilicata”.

 

 

 

 

Redazione on line
10 gennaio 2019 09:32