Martedi, 11 dicembre 2018

Judo, il Grand Prix di Policoro anticipa l'anno di Matera da capitale della cultura

cifarelli

 

 

Hanno vinto lo sport e i giovani. Il Grand Prix di judo "Matera Capitale europea", che ha  affollato per due giorni di atleti e di pubblico il PalaErcole di Policoro, si conclude tra gli applausi. I circa mille campioni del futuro che si sono sfidati sul tatami per aggiudicarsi la quarta tappa del circuito federale Fijlkam (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali) hanno dato vita a incontri di altissimo livello e dall'esito mai scontato. Entusiasta della riuscita dell'evento sportivo l'assessore regionale allo Sport, Roberto Cifarelli, presente per quasi tutta la durata del torneo. "Ringrazio la Fijlkam, il Comitato regionale e le associazioni che- ha detto Cifarelli -si sono impegnate nell'organizzazione di questo importante evento. E' con piacere che la Basilicata ha accolto  per la prima volta il Grand Prix nazionale di judo categoria Cadetti e Juniores. Ringrazio i partecipanti e i loro accompagnatori e auguro loro di raggiungere traguardi sportivi sempre più prestigiosi, con impegno e lealtà, come questa disciplina insegna. A poche settimane dal 2019 che vedrà Matera, nella sua veste di capitale europea della cultura, al centro dell'interesse internazionale, attraverso una serie di eventi culturali, tra i quali anche lo sport. Ragion per cui il judo, disciplina da sempre straordinario serbatoio di medaglie olimpiche, rappresenta una degna anteprima di quel che sarà Matera 2019".

Domenica è stata la giornata della classe Juniores - under 21. Questi i risultati nel torneo femminile: nella categoria 48 Kg vince  Silvia Drago, seconda  Anna De Luca; nei  52 Kg salgono sul podio nell'ordine Federica Silveri, Giulia Santini e Alessia Tedeschi;  nei 57 Kg  prima Valentina Tomellini, seconda Fabiana Bergamelli, terze Veronica Porro e Ylenia Monaco. E ancora nei 63 Kg  Marianna Palumbo è d'oro, Camilla Ninfo argento, Sara Pellegrini e Alessia Trespine bronzo;  nei 70 Kg Claudia Cerutti vince su Arianna Manzoni e Arianna Caccamo; Ilenia Alessandra Mondrone  è prima nei 78 Kg, Asya Tavano  nei +78.
Nel maschile è Antonio Corsale a vincere nella categoria 55 Kg, secondo Gabriele Mazzetti, terzi Andrej Ferro e Simone Casareto. Sul podio nei 60 Kg è composto da Antonio Bottone, Nicolo Malara, Mattia Proietti e Cesare Zelli. Tra i 66 kg  primo Leonardo Valeriani, secondo Alessandro Bosis, terzi Filippo Cicciarella e Marco Ghitarrari. E ancora è oro  Matteo Mazzi nei 73 Kg, seguito da Christian Bonfili, Francesco Agostini e Pasquale Sciacovelli. Negli 81 Kg  vince Tiziano Falcone, completano il podio Matteo Rovegno secondo, e Francesco Mellone e Lorenzo Parodi terzo. Tra i 90 Kg si afferma Lorenzo Tanganelli su Gennaro Pirelli, terzi Ivan Pizzimenti e Lorenzo Ferretti. Nei  100 Kg  oro Daniele Gasparri, argento Samuele Cappellani, bronzo Francesco Pragliola; nei  +100, invece, vince Davide Borriero.

Vince il Grand Prix Matera capitale europea a squadre U21 la società Fitness Club Nuova Florida, seguita da Judo Grosseto, e Banzai Cortina.  Negli U 18 il successo di squadra va alla società Judo Club Leone,  seguito da Fitness Club Nuova Florida e Airon Judo 90. Soddisfatto della buona riuscita dell'evento sportivo, ma ancora di più della performance dei suoi ragazzi è anche Pietro Amendola, organizzatore del Grand  prix e maestro della Asd Kodokan Brienza. " Tra gli Juniores - dichiara - ci siamo piazzati nei primi 13 su 78 società partecipanti, grazie  a due  atleti al 5° posto e due al 7°.  E bene anche nei Cadetti. La nostra squadra seppur composta da judoka  tutti giovanissimi e  al primo anno in competizioni ufficiali, è riuscita ad andare a punti con ben  tre atleti. Grazie a un 5° classificato e due  7° ,  abbiamo chiuso con un onorevole 29°  posto su 135 società partecipanti. Di certo un buon punto di partenza per il futuro".

 

 

Redazione on line
27 novembre 2018 09:58