Martedi, 11 dicembre 2018

Sold Out per la Cerimonia di apertura conAndrea Lucchetta e lo spettacolo teatrale "Pugni Chiusi"

MSFF18_1

MATERA SPORT FILM FESTIVAL 2018

Si è svolta ieri sera presso il Cinema IL PICCOLO di Matera la cerimonia inaugurale della 8a edizione del Matera Sport Film Festival. Sold Out per la rassegna che racconta il cinema attraverso le storie dello sport. In sala Michele Di Gioia, Direttore Matera Sport Film Festival, l'assessore regionale allo sport Roberto Cifarelli, il segretario generale della Fondazione Matera 2019, Giovanni Oliva, il giornalista Luca Corsolini della Fondazione Matera 2019, l'autore, il regista e l'attore dello spettacolo teatrale "Pugni Chiusi", Maurizio Boschini, Gianni Marras e Jacobo Trebbi, spettacolo che è stato presentato al pubblico nella seconda parte della serata. Tocca al presentatore Andrea Rospi annunciare l'arrivo nella Città dei Sassi di Andrea Lucchetta per un breve intervento in occasione dell'inaugurazione. L'icona della pallavolo italiana, si conferma uno dei personaggio più amati dello sport. Dopo aver concluso l'esperienza sul campo, oggi Lucchetta è impegnato sulle reti Rai nel ruolo di commentatore televisivo ma nel corso degli anni ha deciso di trasmettere la passione per il volley ai più piccoli. Oltre a promuovere la pallavolo nelle scuole Lucchetta cerca di trasmettere i valori dello sport anche attraverso Spike Team, cartone animato ideato e scritto da Andrea Lucchetta nel quale interpreta i panni dell'allenatore Lucky.
Sono qui a Matera per portare una testimonianza molto attiva - ha dichiarato Lucchetta - la capacità del ricordo del gesto tecnico dà la possibilità di capire che all'interno del gesto tecnico esistono delle persone. Al di là della capacità del regista di cogliere quell'attimo ci deve essere anche qualcuno che scrive la propria sceneggiatura della vita grazie a degli episodi, dei compagni, degli eventi, delle sfide che solamente l'uomo cerca di portare a termine. Poi la vittoria ci può essere, la sconfitta ci sta e nella vittoria c'è la capacità di elevare quel pugno nero per cercare di dare un segnale molto forte. Nella pallavolo diamo un cinque mentre giochiamo e quindi diamo la possibilità di capire quanto si possa creare uno spirito di squadra. Sono un giocatore che ha condiviso esperienze, ora le voglio condividere con il mondo dei bambini. Venerdì mattina sono ospite sempre qui a Matera di Rai Com nella doppia veste di Andrea Lucchetta e di Lucky, che è diventato un cartone animato, perchè nel cartone animato voglio lasciare messaggi importanti. In questo caso non è cinema ma è animazione".
Quest'anno - dichiara Michele Di Gioia, Direttore del Matera Sport Film Festival - celebriamo i cinquant'anni del 68' e lo facciamo nel migliore dei modi attraverso lo spettacolo teatrale "Pugni Chiusi", a dimostrazione di come quell'anno sia stato un anno di rivoluzione e cambiamento. Peraltro ricorrono anche i 70 anni della UISP, partner di questa iniziativa. Un traguardo impotante che coincide con l'entrata in vigore della nostra Costituzione. Non è un caso perchè l'UISP è da sempre ipegnata in quella che è la rivendicazione e la proposizione di diritti attraverso lo sport. Il Festival diventa quindi uno spaccato di questa città verso il mondo e si pone l'obiettivo di narrare lo sport in maniera semplice, con un linguaggio fruibile a tanti. Con la Fondazione Matera 2019 stiamo ragionando su come la rassegna possa crescere per diventare un punto di riferimento per i cineasti di tutto il mondo". Le mie più sincere congratulazioni - dichiara Roberto Cifarelli, Assessore Regionale allo Sport - sono espresse nei confronti di Michele Di Gioia per questa ottava edizione. Nel 2011 non tutti erano pronti a scommettere sulla durata di questa iniziativa. L'UISP ha certamente contribuito alla crecita della kermesse divenuta ormai contenitore di cinema di qualità e di cultura, considerato che si inserisce perfettamente nel contesto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Questa sera si tratteranno diversi temi rilevanti, a cominciare dalla discriminazione razziale attraverso la messa in scena dello spettacolo teatrale Pugni Chiusi". Il Festival - dichiara Giovanni Oliva, segretario generale della Fondazione Matera 2019 - è uno dei migliori esempi voluti e sostenuti da Paolo Verri, considerato che la Fondazione spesso prende per mano e accompagna, facendo un pezzo di strada assieme, a dimostrazione di come sia fondamentale progredire, crescere nella speraza di rendere sempre più rilevante il binomio tra cinematografia e sport". " Stasera - dichiara Luca Corsolini, giornalista Fodazione Matera 2019 - abbiamo assistito ad uno spettacolo teatrale leggero, ma impegnativo che fa piangere. Inserito magistralmente nel programma di una manifestazione in cui la cultura non ha confini e si dimostra inclusiva senza lasciare nessuno da parte. Anche lo sport è capace di sviluppare una cultura collettiva".
"Siamo contenti di essere a Matera - dichiara Gianni Marras, regista di Pugni Chiusi - per raccontare la vita e la storia di uomini che hanno avuto il coraggio di cambiare il mondo. Abbiamo il dovere di non restare indifferenti, anzi raccontarle attraverso il teatro onde poter rendere omaggio alle vere battaglie per i diritti umani. Se il podio l'hanno conquistato i due atleti Usa, è la storia di Norman che torna alla ribalta, fino a ieri oscurata dal rivoluzionario gesto dei due colleghi che non si limitò ai guanti neri". Anche per questa edizione si riconferma così la scelta del connubio tra teatro e cinema, con l'obiettivo di accendere i riflettori sui valori universali dello sport.
Gli appuntamenti della 8a edizione del Matera Sport Film Festival proseguono per la seconda giornata. Venerdì 23 è la giornata dedicata all'informazione e all'UISP. In mattinata alle ore 9:30 da segnalare il Corso di formazione ODG Basilicata con UISP Le Culture dello Sport e l'Informazione in programma presso la Sala Consiliare della Provincia di Matera. Attesa la partecipazione di Vincenzo Manco, Presidente UISP, Unione Italiana Sport per Tutti. Nel pomeriggio al via le proiezioni dei film in concorso a partire dalle 14:00 fino alle 24:00 presso il Cinema "Il Piccolo". Una no stop della settima arte con Matera Sport Film Marathon - La lunga notte di Cinema e Sport. Novità di questa edizione la sezione A World of Sports interamente dedicata ai film in lingua originale e la sezione Our Teammates I nostri compagni di squadra, a sottolineare la partnership con il Trento Film Festival ed il FICA Festival Internacional de Cine de Atletismo. Saranno infatti proiettati Silence di Bernardo Gimenez e "01:33:10″ di Juanmi Cuesta Rodriguez. La serata si conclude con la sezione Sport Stories Storie di Sport sociale e per tutti, in programma a partire dalle 20:00 con la proiezione di "Da Cremona in Bosnia. La Solidarietà Dopo la Guerra" di Simone Bacchetta, La Felicità è Blu di Enza Negroni e Il Calciatore Invisibile di Matteo Tortora, con il quale si raccontano le testimonianze dei ragazzi del "Revolution Team" la squadra fiorentina che, contro ogni previsione, da anni si riunisce sul campo per dimostrare che lo sport non può e non deve rappresentare un limite alla propria sessualità. A seguire l'attesissimo Matera Sport Film Party, l'evento organizzato dal Matera Sport Film Festival in collaborazione con RiSvolta, l'associazione materana di promozione sociale senza fini di lucro, che ha come finalità la costruzione di una società laica in cui i diritti umani e civili siano riconosciuti, promossi e garantiti per tutti i cittadini, senza discriminazioni. Un appuntamento con Live Music ad ingresso libero. Perché un festival è night & day, cinema & glam. Dopo una giornata in sala, ti aspetta un party. O una cena con gli amici. Una vera e propria Cinema Celebration per festeggiare il cinema e lo sport attraverso un evento targato "Friendly".
Matera Sport Film Festival è realizzato:
Con il Sostegno di: Matera-Basilicata 2019, Regione Basilicata, Sensi Contemporanei, Mibact-Direzione Generale Cinema.
Con il Patrocinio di: Comune di Matera, Rai Basilicata, Coni-Comitato Regionale Basilicata.
In Collaborazione con: MIUR - Ufficio Scolastico Territoriale Matera, Lucana Film Commission, Uisp-Comitato Regionale Basilicata.
Media Partners: Voce Spettacolo, Sassilive, Matera Inside, Matera Sport Academy.
www.materasportfilmfestival.it   

**********************************

Tutti i Vincitori della 8a Edizione

Si è conclusa ieri sera l’ottava edizione del Matera Sport Film Festival, la rassegna interamente dedicata al connubio tra la settima arte e lo sport. La Cerimonia di Premiazione si è svolta presso il Cinema Il Piccolo di Matera alla presenza degli sopiti illustri e dei protagonisti. La rassegna è stata l’occasione per riflettere sul mondo dello sport, uno spazio di approfondimento e cultura, un’opportunità di espressione per autori e registi le cui opere sono pervenute dai cinque continenti. La Città dei Sassi diventa così, per l’ennesima volta, Capitale dello Sport dove i protagonisti sono stati i vincitori delle diverse sezioni.
“ Il Matera Sport Film Festival – dichiara Michele Di Gioia, Direttore Matera Sport Film Festival – non finisce qui, considerato che già da gennaio torniamo subito al lavoro con la collaborazione di Matera 2019 e UISP. Crediamo nello sport come tema di riscatto sociale e di rivendicazione dei diritti. In queste otto edizioni ci siamo accorti che c’è grande interesse sulla tematica e sul territorio da parte delle produzioni cinematografiche di tutto il mondo. Il nostro obiettivo resta quello di raccontare lo sport sociale, quello per tutti.
Ma veniamo ai vincitori decretati dalla Giuria composta da Barbara Destefanis (Presidente), Vito Cea, Giuseppe Tumino, Margherita Agata e Walter Nicoletti. MENZIONE SPECIALE per LE PARALIMPIADI EMOTIVE di Pietro Reggiani e VELO di Glenn D’Hondte e Birger Platteeuw (Belgio). MIGLIOR FILM STRANIERO per PLAYING FOR THE GREEN di Josè Campos (Messico): “ Matera è una città meravigliosa – dichiara il giovane regista – e vincere qui significa poter continuare a credere nel mio sogno, quello di diventare un regista affermato, considerato che questo corto è la mia opera prima“. Per la categoria MIGLIOR DOCUMENTARIO vince STRAIGHT LINE di Yuri Pirondi e Ines Von Bonhorst. A ritirare il premio Laurent Piemontesi: “ Dobbiamo prenderci per mano – dichiara il protagonista del documentario – se vogliamo cambiare davvero le cose, senza attendere che qualcun altro lo faccia per noi. Questo è il messaggio che vogliamo dare con Straight Line” . Per la categoria MIGLIOR PRODUZIONE TV la spunta DA CREMONA IN BOSNIA. LA SOLIDARIETA’ DOPO LA GUERRA di Simone Bacchetta: “ E stata un’esperienza indimenticabile – dichiara il regista –poter raccontare questo romanzo dello sport che è riuscito ad unire ragazzi italiani e bosniani alla ricerca di valori comuni”. Il PREMIO DELLA GIURIA “FAUSTO TAVERNITI” è assegnato, invece, a HOW HIPOLITO VAZQUEZ FOUND MAGIC WHERE HE NEVER EXPECTED di Matias Rubio (Argentina). Per la categoria MIGLIOR FILM ci spostiamo in Puglia, a Bitonto, con la vittoria del film IL MONDIALE IN PIAZZA, opera di Vito Palmieri che vede la partecipazione come protagonista di Malic Cissè: “ Ho partecipato ai casting perchè mi ha accompagnato un mio amico e mi sono ritrovato protagonista per puro caso. Sul set è nata una bella amicizia sia con il regista che con il resto del cast. Il cinema è anche questo. E’ una famiglia". Per la categoria SPORT & SOCIETY vince IL CALCIATORE INVISIBILE di Matteo Tortora: “ Questo premio – dichiara il regista – riconosce un lavoro e premia l’inclusione di una tematica sempre attuale. Rappresenta un vero passo di civiltà”. Ad assegnare il premio Gabriele Di Stasio, Presidente BasilicataCinema: “ E’ bello poter premiare un’opera che mette in evidenza problematiche rilevanti annesse al mondo del calcio, considerato che la nostra organizzazione è partita proprio dal voler trasmettere questi valori diversi anni fa. Un segnale positivo che conferma la nostra collaborazione con il Matera Sport Film Festival“. Vince, infine, il Matera Sport Film Festival il film americano GAME di Jeannie Donohoe.
SI chiude così un’altra edizione che ha sensibilizzato il pubblico su tematiche sportive attraverso la visione di opere uniche ed originali. Oltre 2200 opere giunte da tutto il mondo è un segnale di enorme crescita per la rassegna. Lo sport diventa protagonista indiscusso anche grazie alla presenza dell’Uisp. Con lo SportPerTutti si può davvero cambiare la società ed il futuro, si può costruire un percorso che poi è quello che mira al benessere come diritto di tutti. 
Matera Sport Film Festival è realizzato:
Con il Sostegno di: Matera-Basilicata 2019, Regione Basilicata, Sensi Contemporanei, Mibact-Direzione Generale Cinema.
Con il Patrocinio di: Comune di Matera, Rai Basilicata, Coni-Comitato Regionale Basilicata.
In Collaborazione con: MIUR – Ufficio Scolastico Territoriale Matera, Lucana Film Commission, Uisp-Comitato Regionale Basilicata.
Media Partners: Voce Spettacolo, SassiLive, Matera Inside, Matera Sport Academy.

Redazione on line
26 novembre 2018 10:18