Lunedi, 19 novembre 2018

Anteprima Festival La Terra del pane

Le case palazziate sede della Fondazione Sassi

Giovedì 8, venerdì 9 e sabato 10 novembre Fondazione Sassi  rione Sasso Barisano - Matera 

L'anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema: Radici e Percorsi.

47 appuntamenti tutti a ingresso libero

16 nelle scuole e 31 alla Fondazione Sassi dove nei tre pomeriggi di 8, 9 e 10 novembre si terranno: 3 inaugurazioni di mostre; 9 appuntamenti con la Danza; 4 rappresentazioni teatrali; 5incontri con critici d'arte, esperti di marketing, artisti, giornalisti e testimoni della vita nei Sassi; 3letture partecipate; proiezioni di film; un concerto per fisarmonica pianoforte e voce. In cartellone anche 3 workshop sull'estetica del pane.

Tre giorni di festival, 30 ospiti nazionali e internazionali, in collaborazione con 7 associazioni culturali e il Consorzio Teatri Uniti di Basilicata. E' la gustosa anteprima del Festival La Terra del pane, progetto per Matera 2019 - tema: Radici e Percorsi, organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019. Un festival che avrà pieno svolgimento dal 27 settembre al 6 ottobre 2019.

Da giovedì 8 novembre a sabato 10 novembre 2018, gli ambienti ipogei e le case palazziate della Fondazione Sassi nel rione sasso Barisano a Matera ospiteranno 47 appuntamenti tutti a ingresso libero. Ogni giorno, dalle 9 alle 22, incontri dedicati a arte, tradizioni, performance di danza, teatro e musica, film, letture partecipate, incontri con critici d'arte, esperti di marketing, artisti, giornalisti e testimoni della vita nei Sassi, creeranno un racconto composto da differenti codici linguistici ed espressivi che ha per fil rouge: il pane e la terra.

Partendo da un tratto distintivo della città di Matera, il Festival La Terra del pane, mira a esaltarne il profilo culturale e antropologico, mediante il racconto e la declinazione su diversi codici artistici di quelli che sono gli elementi che maggiormente la caratterizzano: il pane e la terra.

Ben 16 gli incontri dedicati agli under 18: con spettacoli teatrali, giochi e letture ideati per un pubblico dai 2 ai 13 anni. Esercizi di video grafica e incontri dibattito, sono le iniziative per gli studenti delle medie superiori.

Nell'ambito dell'anteprima del Festival La Terra del pane, giovedì 8 novembre saranno inaugurati, alle 18,30, gli ipogei e alle 19,30 il Forno di vicinato della Fondazione Sassi. Il Forno, gli ipogei che saranno sede della mostra multimediale Della durezza e morbidezza del pane a cura di Antonio Rollo e Cristian Cuna, e le mostre Windows #2 - Hunger a cura di Martin Petrič (vernice venerdì 9 alle 19:15) e Food Democracy di Oliver Vodeb (vernice venerdì 9 alle 18:30), saranno aperti a ingresso libero per i tre giorni del festival dalle 9 alle 21.

Nell'anteprima del Festival La Terra del pane tre incontri per presentare i progetti Fondazione Sassi per il 2019, riflettere sulle pratiche e ruolo dell'industria alimentare e per testimoniare la vita e la storia dei forni di vicinato. Giovedì 8 novembre alle 17:30, un originale format I suoni della terra, il pane del teatro fra immagini, suoni e racconti, che traggono ispirazione dal pane e conducono a originali produzioni artistiche, Antonio Calbi, Soprintendente Fond. INDA, Pietro Pirelli compositore, Paola Berselli e Stefano Pasquini del Teatro delle Ariette, presenteranno anticipazioni su performance, teatro e musica per il 2019. Sui possibili modelli di comunicazione, design e arte, utili per neutralizzare il ruolo dell'industria alimentare come macchina del consumo, venerdì 9 novembre alle 18:30, il sociologo e teorico della comunicazione e del design Oliver Vodeb presenterà il libro e la mostra Food Democracy. La giornalista Cinzia Lucchelli è fra I relatori, sabato 10 alle 18, dell'incontro sulle antiche tradizioni della Città di Matera. Il forno di tutti racconterà la storia, le esperienze, i rituali e i ricordi di chi, come Marcella Rondinone, classe 1930 e Maria Rosaria Pizzilli, classe 1929, ha vissuto i luoghi del pane nei Sassi di Matera.

"Con la preziosa collaborazione di due componenti del comitato scientifico della Fondazione Sassi, il direttore artistico per le arti performative Antonio Calbi e il direttore artistico per le arti visive Giancarlo Chielli abbiamo realizzato quest'anteprima del progetto che realizzeremo nel 2019 - afferma il presidente della Fondazione Sassi, Vincenzo Santochirico - Il Festival La Terra del pane si svilupperà in 10 giornate, dal 27 settembre al 6 ottobre 2019. Con l'anteprima presentiamo al pubblico parte delle iniziative a cui stiamo lavorando. Un progetto che vede la collaborazione con tante realtà associative e imprenditoriali di Matera e con partner nazionali e internazionali. Con tutti loro abbiamo profuso il massimo impegno per offrire un festival che sia sì momento di intrattenimento, ma anche di riflessione. Un festival dedicato alla terra e al pane, pensato per tutte le diverse fasce d'età e che comprenda, se non tutti, molti dei linguaggi in cui si articola l'arte. Un percorso multisensoriale e multidisciplinare che unisce la socialità e la convivialità, proprie della pratica del pane, alla contemporaneità dei linguaggi e dei nuovi sistemi di fruizione dell'arte".

Informazioni:

Organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, l'anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema:Radici e Percorsi.

I luoghi in cui si svolge il Festival Terra del Pane sono gli ambienti della Fondazione Sassi nel rione Sasso Barisano, fra via San Biagio, via San Pietro Barisano e via San Giovanni Vecchio nei Sassi di Matera.

Nei tre giorni del festival tutte le mostre sono aperte dalle 9 alle 21.

Le mostre e tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

Gli appuntamenti della mattina, dalle 9,30 alle 13, si terranno in tre scuole dell'infanzia, all'Istituto Tecnico Commerciale Tommaso Loperfido - Adriano Olivetti e nei Licei Scientifico Dante Alighieri e Artistico Carlo Levi e sono riservati agli alunni delle scuole.

Per ulteriori informazioni e per scaricare la cartella stampa:

https://www.festivaldellaterra.it/

****************************************************

I numeri del Festival La terra del pane 

  • 3 giorni di festival, da giovedì 8 a sabato 10 novembre 2018 
  • 30 ospiti nazionali e internazionali  
  • 47 appuntamenti tutti a ingresso libero

di cui:

  • 16 appuntamenti per gli under 18, dalla scuola dell’infanzia agli alunni delle scuole medie superiori, con il Festival che li raggiungerà nei rispettivi plessi scolastici

 31 appuntamenti alla Fondazione Sassi

di cui:

  • inaugurazione del Forno di vicinato
  • 3 inaugurazioni di mostre
  • 1 presentazione di libri
  • 9 appuntamenti con la Danza
  • 4 rappresentazioni teatrali
  • 3 incontri con critici d’arte, esperti di marketing, artisti, giornalisti e testimoni della vita nei Sassi
  • 3 letture partecipate;
  • 3 proiezioni di film;
  • 1 concerto per fisarmonica pianoforte e voce
  • 3 workshop sull'estetica del pane.

 in collaborazione con

  • 7 associazioni culturali di Matera: Asd Academy Tursi, Amabili Confini, Cinergia, GialloSassi, Leggère Controvento, Matera Poesia ’95, RiSvolta
  • Consorzio Teatri Uniti di Basilicata
  • Libreria 365 Storie

Organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, l'anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema: Radici e Percorsi

************************************************

PROGRAMMA: giovedì 8 novembre 2018

 9:00  Giochi del pane Sala Formazione della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Un percorso guidato dedicato alle scuole secondarie di primo grado. Gli alunni delle scuole medie parteciperanno a un laboratorio sulle tradizioni e sulla storia del pane. Giochi del Pane è un progetto realizzato dall’associazione materana GialloSassi per Fondazione Sassi.

in collaborazione con Associazione GialloSassi 

9:30  Palcoscenico/Teatro | IL PANE DEI PICCOLI  Scuola dell’infanzia 4 Fermi in via Meucci

- Teatri di Bari - con Rossana Farinati

Le vie del pane: percorsi per la creazione di piccoli misteri è uno spettacolo teatrale di Laurent Dupont a cura di Rossana Farinati pensato per le scuole dell'infanzia. L'azione teatrale mette in scena il processo di preparazione del pane, permettendo al bambino di entrare in contatto con il pane e con le materie che lo creano. Piccoli misteri si iscrive nell’ambito di una ricerca teatrale specifica che vede coinvolti in questi ultimi anni alcuni artisti assieme alle strutture teatrali e agli Enti pubblici di vari paesi europei che accolgono e sostengono tali progetti in cui il bambino piccolo come l’adulto possono incontrare e condividere emozioni e sensazioni. Nello spazio di trenta minuti si crea una relazione, il pane ne è il mezzo e il testimone.

in collaborazione con Consorzio Teatri Uniti Basilicata

 11:15  Dialoghi | L’IMPORTANZA DELLE RETI E DELLE CONNESSIONI

Istituto tecnico commerciale Tommaso Loperfido - Adriano Olivetti con Roberto De Donno, docente di marketing. Il nuovo è l’attuale. L’attuale è ciò che diventiamo, ciò che stiamo divenendo.

Le tecnologie di comunicazione contribuiscono a ridistribuire l’attenzione dalle istituzioni (nell’accezione ampia del termine) agli individui, i quali, sulla scorta di progetti innovativi dal gusto più prettamente democratico, diventano il perno di una innovazione proiettata alla capacità di accumulo e di condivisione del sapere e di ciò che da esso ne deriva.

Roberto De Donno, esperto di marketing e comunicazione, ne discute con gli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale Loperfido/Olivetti di Matera.

 13:00  Festival Off | LIPSTICK + BREAD con Oliver Vodeb, sociologo e teorico della comunicazione e del design, docente RMIT University Melbourne

Un'avventura culinaria attraverso la politica, le culture e l'estetica del pane. I partecipanti cucineranno un set di tre piatti appositamente creati per Matera, Terra del Pane. I piatti metteranno in relazione il pane con le storie globali e con il piacere come desiderio umano esistenziale.

 15,30  Dialoghi | ARTE PANE QUOTIDIANO incontro con Chiara Bertòla, critico d'arte   Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Chiara Bertòla introduce il suo intervento così: "Credo che la ricerca dell’arte e i modi della sua “cura” siano itinerari difficili e inaspettati. Chi vi transita ha la consapevolezza che essi non siano mai definitivi, che non sia possibile giungere a una conclusione ultima. Siamo di nuovo in quel percorso lento e attento alle cose apparentemente secondarie; di nuovo il fare del curatore è situato in un punto di equilibrio tra la velocità intuitiva con cui deve far luce sulle cose e la lentezza dell’andar per dettagli. Ancora una volta siamo di fronte alle strade del rischio, del gioco, del tempo lungo e contemporaneamente breve. Si lavora su una materia viva e non su qualcosa di già codificato..." 

16:30 - 18:30 - 20:00   Palcoscenico/Danza | MARIA  Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano azione site specific con la Dancehaus company a cura di Matteo Bittante

Tre danzatrici, Alessia Smorta, Simona Semeraro e Michela Sarra, condurranno il pubblico attraverso performance ispirate alle fasi di preparazione del pane: elementi, impasto, lievitazione, cottura.   in collaborazione con Consorzio Teatri Uniti Basilicata

 16:30   Fiabe | BRICIOLE DI PANE  Sala Formazione della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Progetto di lettura dedicato ai ragazzi dai 6 ai 10 anni, Briciole di Pane seleziona, dalla letteratura per ragazzi, libri il cui tema è il pane, rappresentato nella sua ricchezza di significati simbolici e valenze culturali.  in collaborazione con Libreria 365 Storie

 17:00

Palcoscenico/Teatro | LIEVE  Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano performance di Veronica Liuzzi

Performance multimediale dell'artista Veronica Liuzzi che indaga la connessione tra luce, spazio, suono, e movimento, ponendo al vertice dell'azione un parallelismo tra crescita e decrescita. La performance verte proprio su questo parallelismo. La struttura sonora è costituita dal rumore emesso dalle oscillazioni delle cellule di lievito (frequenze diverse derivate dalle cellule di lievito a varie temperature e da cellule di lievito morto). In essa si intersecano segnali acustici udibili nel momento in cui, nel mondo, una persona muore a causa della fame. 

17:30 Palcoscenico | I SUONI DELLA TERRA, IL PANE DEL TEATRO  Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano  con Antonio Calbi, Soprintendente Fond. INDA, Pietro Pirelli compositore, Paola Berselli e Stefano Pasquini del Teatro delle Ariette

Originali testimonianze e anticipazioni su performance, teatro e musica per il 2019. Immagini, suoni e racconti introducono ad un universo creativo che dal pane trae ispirazione e conducono ad originali produzioni artistiche che esplorano ed esaltano il rapporto dell'uomo con oggetti, luoghi, ambiente naurale e sociale.

18,30  Rappresentazioni | INAUGURAZIONE MOSTRA MULTIMEDIALE  “Della durezza e morbidezza del pane”  a cura di Antonio Rollo e Cristian Cuna   Ipogei della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Installazione multimediale che mette in scena alcune delle traiettorie emergenti tra i possibili collassi dell’incontro, da un lato, di proprietà come la morbidezza e la durezza del pane e, dall’altro di ambienti vitali come natura e tecnologia. Utilizzando come materia creatrice il suono, la luce e il lievito, si propone un percorso in cui si intersecano i paradigmi della Video Art con quelli della Laser Art e della Bio Art, nell’intenzione di rimasticare qualche mollica di quei saperi e sentimenti che sono stati dispersi, troppo velocemente, nella complessità della società consumistica. Il tempo diventa battito, il battito diventa rituale, il rituale diventa organizzazione del mondo e dello sguardo di una comunità sul mondo. L’arte ha il dovere di rigenerare il senso delle radici attraverso percorsi che tendono a mostrare panorami alternativi al senso comune sia per forma che per struttura.

Nei tre giorni del festival la mostra è a ingresso libero e sarà aperta dalle 9 alle 21.

 19:30 Luoghi | APERTURA AL PUBBLICO DEL FORNO DI VICINATO DI VIA SAN BIAGIO Forno di vicinato della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano Nei tre giorni del Festival sarà possibile visitare il Forno di vicinato dalle 9 alle 21.  

20:00  Palcoscenico/Danza | MARIA   Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano azione site specific con la Dancehaus company  a cura di Matteo Bittante

Tre danzatrici, Alessia Smorta, Simona Semeraro e Michela Sarra, condurranno il pubblico attraverso performance ispirate alle fasi di preparazione del pane: elementi, impasto, lievitazione, cottura.  in collaborazione con Consorzio Teatri Uniti Basilicata

 20:30 Racconti, canti e versi  Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Reanding di racconti brevi e versi poetici della terra, del grano e del pane, le letture sono a cura delle associazioni culturali.  in collaborazione con le Associazioni culturali: RiSvolta e Matera Poesia ‘95

 22:00  Cinema | PASTA NERA di Alessandro Piva   Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Documentario prodotto da Cinecittà Luce, Pasta Nera ricostruisce il viaggio compiuto da diversi bambini delle città del sud rimaste maggiormente colpite dalla guerra verso famiglie del centro-nord, soprattutto emiliane, che avevano il compito di ospitarli per qualche tempo a partire dal 1948. Sono le donne le protagoniste indiscusse dell’enorme macchina organizzativa: attraverso l’Unione Donne Italiane - l’associazione femminile della Sinistra italiana - e i tanti comitati locali, le donne riescono tra mille difficoltà a portare quei bambini laceri e denutriti in un contesto di dignità e riscatto.

I protagonisti di questa storia, ormai nonni, ricordano con i loro occhi bambini questa inedita esperienza, in un cortocircuito emozionale tra infanzia e anzianità.

Attraverso i loro racconti, inframmezzati dai repertori dell’Istituto Luce e da filmati e raccolte fotografiche di tanti archivi privati, Pasta Nera dà corpo alla memoria storica di uno dei migliori esempi di solidarietà e slancio unitario nella storia del nostro Paese.  in collaborazione con Associazione Cinergia  

I luoghi in cui si svolge il Festival La Terra del Pane sono gli ambienti della Fondazione Sassi nel rione Sasso Barisano, fra via San Biagio, via San Pietro Barisano e via San Giovanni Vecchio nei Sassi di Matera.

Nei tre giorni del festival tutte le mostre sono aperte dalle 9 alle 21.

Le mostre e tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

Gli appuntamenti della mattina, dalle 9,30 alle 13, si terranno in tre scuole dell’infanzia, all’Istituto Tecnico Commerciale Tommaso Loperfido - Adriano Olivetti e nei Licei Scientifico Dante Alighieri e Artistico Carlo Levi e sono riservati agli alunni delle scuole.

Organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, l'anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema: Radici e Percorsi.

***********************************

Sinossi dell’idea progettuale:  

All'origine c'é la terra che genera, accoglie, alimenta, unisce, divide, gratifica, punisce, che dà identità ed esige scambi e contaminazioni. C'é la terra della cultura, dell'arte, del pensiero, delle visioni, delle utopie. C'é la terra del pane.

Il Festival la Terra del pane, partendo da un tratto distintivo della città di Matera, mira a esaltarne il profilo culturale e antropologico, mediante il racconto e la declinazione su diversi codici artistici di quelli che sono gli elementi che maggiormente la caratterizzano: il pane e la terra. Raccontare il pane, vuol dire  trasmettere valori: la vita come speranza, impegno, progetto, ma anche  attesa,  fatica, gratitudine, semplicità. Un racconto a più voci che  connette i linguaggi e le espressioni dell'arte, della comunicazione e dello spettacolo con l’antropologia, l’economia e i beni culturali in una prospettiva unitaria e composita, alla ricerca  di significati nuovi di un prodotto antico come il tempo,  che si snoda tra farina e parole, tra impasti e immagini visionarie, tra lieviti e contaminazioni.

Un percorso multisensoriale e multidisciplinare (mostre, performances, spettacoli, dialoghi,  rassegne, workshops) che unisce la  socialità e la convivialità, proprie della pratica del pane, alla contemporaneità dei linguaggi e dei nuovi sistemi di fruizione dell’arte.

Un pane da reinventare, nel quale ancora identificarsi  impastando e incorporando nuove significazioni e creatività.

Un pane da vivere e portar via, a casa e nella mente, come le storie.  

I luoghi del Festival La Terra del Pane sono gli ambienti ipogei e le case palazziate della Fondazione Sassi nel rione Sasso Barisano, fra via San Biagio, via San Pietro Barisano e via San Giovanni Vecchio nei Sassi di Matera.

Nei tre giorni del festival tutte le mostre sono aperte dalle 9 alle 21.

Le mostre e tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

 Gli appuntamenti della mattina, dalle 9,30 alle 13, si terranno in tre scuole dell’infazia, all’Istituto Tecnico Commerciale Tommaso Loperfido - Adriano Olivetti e nei Licei Scientifico Dante Alighieri e Artistico Carlo Levi e sono riservati agli alunni delle scuole.

Organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, l'anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema: Radici e Percorsi.

 ***************************************

Un festival per tutte le etàcon 16 appuntamenti dedicati agli under 18  

47 appuntamenti tutti a ingresso libero, 16 riservati a un pubblico dai 2 ai 18 anni. 

Rivolto a un pubblico di tutte le età, il Festival La Terra del pane prevede ben 16 appuntamenti per gli under 18, dalla scuola dell’infanzia agli alunni delle scuole medie superiori, con il Festival che li raggiungerà nei rispettivi plessi scolastici. Ideato espressamente per i piccolissimi lo spettacolo teatrale Il Pane dei Piccoli, realizzato in collaborazione con Teatri Uniti di Basilicata, è dedicato ai bambini degli asili nido e scuole dell’infanzia. Due le repliche, dalle 9 alle 11, in cuascuna delle tre scuole ospiti. Per i bambini dai 3 ai 13 anni, due le iniziative che si terranno nella Sala formazione della Fondazione Sassi, in via San Giovanni Vecchio. Con l’associazione GialloSassi, alle 9, potranno partecipare a Giochi del pane. La Libreria 365 Storie, alle 16,30, coinvolgerà i piccoli partecipanti in Briciole di Pane, letture tratte dalla letteratura per ragazzi. Quattro gli appuntamenti per i ragazzi delle scuole medie superiori, grazie alla consolidata collaborazione fra la Fondazione Sassi e i dirigenti dell’Istituto Tecnico Commerciale Tommaso Loperfido - Adriano Olivetti e dei Licei Scientifico Dante Alighieri e Artistico Carlo Levi. In questi istituti si terranno tre incontri/dibattito pensati in relazione ai diversi percorsi di studio dei ragazzi e che vedranno la partecipazione: al Commerciale del docente di marketing Roberto De Donno, allo Scientifico dell’artista e teorico dei media Antonio Rollo e di Oliver Vodeb, sociologo e teorico della comunicazione e del design, docente RMIT University Melbourne e all’Artistico del visual designer Martin Petrič. Sempre realizzato con gli alunni dell’Artistico Levi, alle 17 venerdì 9 nella Sala conferenze della Fondazione Sassi, saranno presentati I risultati del progetto: Teens & Bread, a cura dell’artista Alessia Tricarico. Scritte da giovanissimi e raccolte in un antologia dall’associazione ASD Academy di Tursi, le poesie saranno le protagoniste di Green Poems, alle 17 di sabato 10 nella Sala conferenze della Fondazione Sassi. 

Informazioni:

Organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, l'anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema: Radici e Percorsi.

I luoghi in cui si svolge il Festival Terra del Pane sono gli ambienti della Fondazione Sassi nel rione Sasso Barisano, fra via San Biagio, via San Pietro Barisano e via San Giovanni Vecchio nei Sassi di Matera.

Nei tre giorni del festival tutte le mostre sono aperte dalle 9 alle 21.

Le mostre e tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

Gli appuntamenti della mattina, dalle 9,30 alle 13, si terranno in tre scuole dell’infanzia, all’Istituto Tecnico Commerciale Tommaso Loperfido - Adriano Olivetti e nei Licei Scientifico Dante Alighieri e Artistico Carlo Levi e sono riservati agli alunni delle scuole.

 


 

 

 

Redazione on line
06 novembre 2018 10:01

Invia richiesta


 


 


 



 


 

Code Image  

Carica nuovo codice
Il codice visualizzato fa distinzione tra le lettere maiuscole e minuscole