Lunedi, 24 settembre 2018

M5S: Verri occupa e colonizza

Il torinese Paolo Verri, direttore generale e manager comunicazione   della Fondazione Matera-Basilicata 2019, è nel Comitato editoriale della nuova rivista patinata dell'Eni. 
L'Eni ha sempre avuto questa "fissa" delle riviste patinate, nelle quali racconta un mondo a sua immagine e somiglianza che però cozza in Basilicata con il percepito della gente che vi abita. 
Sarebbe anche interessante capire chi paga tutta questa attività promozionale, tra investimenti nelle università, studi chimici e geologici, pubblicità sui media unificati, sponsorizzazioni a Sanremo e riviste patinate con fior fiore di giornalisti noti, l'Eni o gli utenti? Perché pensiamo che, come tutte le spese sostenute da una impresa, anche queste potrebbero incidere sul prezzo finale della benzina, sul trasporto dell'energia a famiglie e imprese, sulle bollette bimestrali del gas. 
Ma la cosa più sconcertante, è stata scoprire che dentro il Comitato editoriale del magazine Eni, c'è il direttore generale della Fondazione "Matera-Basilicata 2019", che già porta ritardi enormi nel percorso di avvicinamento al 2019 , e ulteriori incarichi editoriali, a nostro parere,  non faciliteranno di certo gli impegni. 
A Paolo Verri, che venendo da Torino non può capire cosa significa per un lucano tutta questa attività estrattiva nei monti dove nascono centinaia di sorgenti di acqua buonissima, il M5S di Matera  ricorda che, se non ha avuto rispetto della sensibilità dei lucani, abbia rispetto del Comune di Matera. 
L'amministrazione della Città dei Sassi infatti ha approvato nel 2015 una delibera nella quale si vieta tassativamente di  accostare in alcun modo il logo di Matera 2019 alle ditte o società che svolgono attività di ricerca, estrazione e distribuzione di idrocarburi.. 
Per tanto, si ritiene che Paolo Verri debba decidersi: o fa il direttore artistico di Matera 2019 o fa il componente del Comitato editoriale del giornale dei petrolieri. 
Le due cose, a nostro modo di vedere, non sono assolutamente compatibili. 

Antonio Materdomini Consigliere comunale M5S di Matera  

Redazione on line
14 maggio 2018 11:36