Mercoledi, 12 dicembre 2018

Matera 2019, al Museo Ridola l'inaugurazione della mostra delle 319 copertine de La Lettura

Invito mostra La Lettura_Matera

 

Venerdì 23 febbraio alle 19 al Museo archeologico nazionale Domenico Ridola di Matera inaugura la mostra  Trecento'19 - Duemila'19  319 copertine d'autore della «Lettura»per Matera capitale europea della cultura 2019

La mostra Trecento'19 - Duemila'19. 319  copertine d'autore della Lettura per Matera capitale europea della cultura 2019è coprodotta da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Polo museale della Basilicata, e voluta da Aurelia Sole, Paolo Verri (rispettivamente presidente e direttore della Fondazione Matera-Basilicata 2019) e Marta Ragozzino (direttore del Polo museale della Basilicata).

La mostra, curata da Gianluigi Colin e Antonio Troiano tra gli eventi che anticipano Matera Capitale europea della cultura 2019, sarà ospitata a Matera dal Museo archeologico nazionale Domenico Ridola, il più antico della Basilicata, fondato nel 1911: verrà inaugurata il 23 febbraio (ore 19) e chiuderà il 23 aprile 2018, Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore.

Il percorso espositivo progettato da Franco Achilli raccoglie le prime 319 copertine del supplemento culturale del «Corriere della Sera», pubblicate dal 13 novembre 2011 al 7 gennaio 2018.

Fin dal primo numero «la Lettura» ha affidato le proprie copertine ai maggiori artisti del panorama internazionale, da Ai Weiwei ad Armin Linke, passando per Anselm Kiefer, Damien Hirst, Vanessa Beecroft, Ettore Spalletti, Mimmo Paladino, e tanti altri. Pittori, scultori, fotografi, architetti, performer impegnati a realizzare una pinacoteca senza pareti capace di entrare nelle case dei lettori e di contribuire a definire il concetto stesso di contemporaneo. Tutto questo senza dimenticare il proprio passato. «Il futuro ha un cuore antico», scriveva Carlo Levi, e così, accanto alle 319 copertine della nuova «Lettura», in mostra trovano spazio anche 19 disegni originali dello «storico» supplemento letterario uscito dal 1901 al 1945 e poi, con alternanza, fino al 1952.

All'iniziativa è dedicato anche un supplemento di 48 pagine allegato gratuitamente al numero #325 de «la Lettura» in edicola dal 18 febbraio.

"La Basilicata - afferma il presidente della Regione, Marcello Pittella - è orgogliosa di ospitare, nel rinnovato museo Ridola di Matera, questo importante appuntamento con l'inserto del Corriere della Sera "La Lettura". Si tratta di una prestigiosa co-produzione culturale che apre nel nostro territorio un interessante confronto con le più interessanti esperienze grafiche ed artistiche contemporanee. E la presenza di questa esposizione de "La lettura" ci carica di una positiva ed ulteriore responsabilità per fare di più in una regione che resta fra le ultime in Italia per quel che riguarda la lettura di libri. Con questo appuntamento, fortemente voluto dalla Fondazione Matera-Basilicata2019, facciamo un ulteriore passo in avanti nell'esaltante cammino verso il 2019 in una Basilicata che diventa sempre di più motore dello sviluppo dell'intero Mezzogiorno".

"Per me, appassionato collezionista dell'inserto "La Lettura" - afferma il direttore della Fondazione Matera-Basilicata2019, Paolo Verri - sarà particolarmente emozionante vedere tutte in una volta queste straordinarie copertine, alcune anche in versione originale. Così come è successo con la precedente mostra su Marte, per la prima volta questa esposizione arriva nel Sud Italia. E' la testimonianza più concreta che grazie a Matera2019 la città sta diventando davvero un grande polo attrattivo per eventi di caratura internazionale".

"Dopo la mostra dedicata ai capolavori caravaggeschi proveniente da Malta e quella che raccontava le possibili esplorazioni su Marte, che hanno rafforzato il sodalizio tra Fondazione Matera Basilicata 2019 e Polo Museale della Basilicata, prende forma un nuovo progetto, realizzato in collaborazione con il Corriere della Sera - spiega il Direttore del Polo Museale della Basilicata, Marta Ragozzino. Sarà l'occasione per fare una grande cavalcata all'interno dell'arte contemporanea".

Museo archeologico nazionale Domenico Ridola   via Ridola 24 tel 0835 31 00 58

Orario: lunedì 14-20, da martedì a  domenica 9-20

 

 

Redazione on line
23 febbraio 2018 09:26