Giovedi, 13 dicembre 2018

Grazie, non fumi

Fumi 2

 

Grazie, non fumi

La giunta regionale ha autorizzatol'Italcementi, nell'inerzia assoluta dell'amministrazione comunale di Matera, con delibera 1197del7/11/2017 a bruciare nel suo cementificio in località Trasanello, alle porte di Matera, ulteriori 48.000 tonnellate all'anno di CDR (Combustibile derivato da rifiuti, cioè rifiuti) e CSS (Combustibile solido secondario, cioè plastiche varie) nonostante i cittadini materani abbiano espresso la loro contrarietà in numerosissime circostanze, iniziativee petizioni.

Come annunciato nell'immediatezza della pubblicazione di tale sciagurata delibera, il Comitato No Inceneritore a Matera, il WWF di Matera, l'AIEA (Associazione esposti amianto) e Medicina Democratica, si sono immediatamente attivati per la predisposizione di un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per l'annullamento dell'atto amministrativo.Ultimo possibile argine per tentare di fermare ulteriori violenze al territorio materano, alla nostra aria, al nostra ambiente, alla nostra salute.

Sabato 6, alle ore 10:00, presso la sede AIEA di Matera, in Viale De Martino, 65, le associazioni presenteranno alla stampa l'iniziativa "Grazie, non fumi" per consentire a tutti i cittadini di sostenere questa difficile azione amministrativa al TAR.

Contatti: 3333445078 - mimmogenchi@gmail.com

 

 

Redazione on line
09 gennaio 2018 13:05