Lunedi, 24 settembre 2018

Vittoria sfiorata dal Matera a Catania

NR1_4017

 

CATANIA - MATERA (1-1)

MARCATORI: 11'st Sartore (MT), 16'st Curiale (CT).

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Esposito (13'st Semenzato), Aya, Bogdan (35'st Tedeschi), Marchese; Caccetta, Lodi, Mazzarani (13'st Ripa); Russotto (42'pt Fornito), Curiale, Di Grazia (35'st Rossetti).
A disp. di Lucarelli: Martinez, Lovric, Manneh, Bucolo, Biagianti, Correia.

MATERA (3-4-3): Tonti; Salandria, Scognamillo, De Franco, Sernicola; Casoli, De Falco, Urso; Strambelli (43'st Maimone), Giovinco (24'st Dugandzic), Sartore (21'st Corado).
A disp. di Auteri: Golubovic, Mittica, Buschiazzo, Dammacco.

AMMONITI: Esposito, Sartore, Bogdan, Urso, Aya, Scognamillo

Al termine della gara si può dire che il Matera ha perso una ghiotta occasione per conquistare l'intera posta sul difficile terreno della vice capolista Catania. La formazione di Auteri ha affrontato gli etnei a viso aperto sin dalle prime battute mettendo in difficoltà la formazione allenata da Lucarelli. Dopo aver sofferto solo in un'occasione in apertura su incirsione dei siciliani e ottimo intervento a terra del portiere biancazzurro Tonti, il Matera ha iniziato a imbastire azioni di un certo pregio contenendo anche con una certa sicurezza le folate degli avversari. Il primo tempo è andato avanti così con un certo equilibrio in campo, maanche con buone occasionisopratutto di marca materana, per colpire la squadra avversaria.  Il meritato vantaggio della formazione di mister Auteri è maturato all' 11° del secondo tempo su una bella verticalizzazione che ha liberato sul frnte sinistro Sartore che appena entrato in area ha lasciato partire un tiro che ha sopreso Pisseri sul primo palo80-1). Dopo la rete il Matera non si è certo fermato e ha continuato nel suo gioco ordinato che non lasciava spazi ai più titolati avversari. La gara era in controllo e il Catania ha cominciato a premere, ma è stata una ingenuità tra due difensori materani, in dubbio su chi intervenire sula sfera al limite dell'area materana che ha consentito a Curiale di approfittare del varco per sorprendere con un tiro angolato alla destra di Tonti al 16° st (1-1). Il resto della gara, con la direzione ancora una volta di un arbitro per nulla adeguato nella sua condotta  e nei suoi interventi, è proseguita senza patèmi per il Matera che ha continuato nella sua condotta di gara e con il Catania impossibilitato a mettere in difficoltà i biancazzurri che tornano con un punto prezioso perchè ottenuto contro avversari di riguardo, ma con qualche rimpianto per non avera conquistato, come meritava, l'intera posta.  

 

Nino Grilli
11 dicembre 2017 15:07