Martedi, 16 gennaio 2018

Su Rai1Uno paese che vai: Matera

imageff7fda

 

SU RAIUNO"PAESI CHE VAI": MATERA

Domenica 10 dicembre alle ore 09.45 andrà in onda una nuova puntata del programma di RAI UNO"Paesi che vai... Luoghi, detti, comuni", ideato e condotto da Livio Leonardi, che farà tappa nella città di MATERA.

In questo nuovo appuntamento, con le bellezze delle città d'arte italiane, Livio ci condurrà alla scoperta della città diMATERA, ribattezzata come la Gerusalemme cinematografica.Papa Giovanni Paolo II la visitò il 27 aprile 1991 e la definì città della Visitazione e del Magnificat: Matera è stata designataCapitale europea della cultura per il 2019.  Non fu casuale la definizione che le diede Carlo Levi:

« Chiunque veda Matera non può non restarne colpito, tanto è espressiva e toccante la sua dolente bellezza.» .

Il viaggio inizierà dal Belvedere Murgia Timone, che si affaccia sul bellissimo comune composto da 60 mila abitanti, costruito a ridosso di una grande spaccatura carsica nel cuore della Basilicata. E' nota come la città dei Sassi per la particolarità del suo centro storico, totalmente scavato lungo le pareti della profonda gola.  Qui hanno lavorato muratori e capomastri per costruire un'infinità di case e chiese, disposte l'una su l'altra, in un groviglio solo apparentemente disordinato:questo antico nucleo urbano è talmente particolare che è stato dichiarato dall'UNESCO "paesaggio Culturale."   Questa è anche una terra a vocazione agricola e pastorale: la puntata dedicherà la rubrica sulle eccellenze alla scoperta del pane tipico, frutto di una sapiente lavorazione di semole rigorosamente locali.  Parleremo poi di un prodotto DOP, il Caciocavallo Podolico, e infine, si farà tappa nella località famosa per avere una statua del CristoRedentore,  del tutto simile a quella di Rio de Janeiro in Brasile: la bellissima città di Maratea. Scultura realizzata con il marmo di Carrara nel 1965, alta ben 21 metri che sovrasta il Monte San Biagio. Per rivedere le puntate, questo il link per accedere alla visione: http://www.raiplay.paesichevai.rai.it

Il programma racconta l'incomparabile patrimonio culturale, artistico ed archeologico esteso sull'intero territorio nazionale, un grande "museo diffuso" da divulgare e promuovere: il territorio del nostro BelPaese è infatti declinato nei suoi molteplici aspetti e risorse, con la storia, l'arte, l'architettura, i siti archeologici, i monumenti, la cultura, le tradizioni, gli usi e i costumi popolari, l'ambiente, le risorse naturali, le specialità enogastronomiche, le peculiarità dell'ingegno e del talento italiano ed internazionale. Quattro le rubriche all'interno del format: "Almanacco", "Eccellenze", "Gossip dell'Arte" e "Naturosa", termine preso in prestito da uno scolaro che aveva identificato così il desideriodi immaginare la propria città e da anni nel copyright del format "Paesi che vai..."Tante le curiosità legate ai luoghi: le particolarità, gli antichi borghi, gli eventi, le feste, e il racconto di aneddoti su usi e costumi legati ai luoghi dell'arte e della storia. Il tutto arricchito dall'uso del Drone, primo format ad averne fatto uso e - per usare le parole del conduttore -"il mio primo autore". Ogni appuntamento rispecchia le tradizioni, la cultura, le curiosità della popolazione: si snoda così una collana di miti, leggende, riti ed usanze frutti di storie millenarie. I paesaggi incontaminati, i parchi e le riserve naturali vengono descritti in tutta la sorprendente bellezza, un museo a cielo aperto da vivere e salvaguardare.Il format va anche alla scoperta anche dei prodotti tipici di punta nel mondo, alla scoperta dell'ingegno e del talentoitaliano, una vetrina dell'eccellenza del Made in Italy, un patrimoniodi tradizioni e qualità che rappresentano il DNA del nostro Paese.

 

 

 

Redazione on line
09 dicembre 2017 14:56