Domenica, 24 settembre 2017

Anteprima Fadiesis Accordion Festival 2017

locandina Fadiesis Accordion Festival 2017-ANTEPRIMA

 

Due concerti a Grassano e Montescaglioso annunceranno al pubblico

l'edizione 2017 del festival dedicato alla fisarmonica

Il Duo Ambrosi - Venturini presenta: Note dai due mondi

A Grassano, giovedì 24 agosto, in piazza della Libertà con inizio alle 21

A Montescaglioso, venerdì 25 agosto, all'Abbazia di San Michele Arcangelo con inizio alle 20,30

Ingresso libero per entrambi i concerti.

Saranno le note del Duo Ambrosi - Venturini a offrire, in due concerti con ingresso libero, una gustosa anteprima dell'edizione 2017 del Fadiesis Accordion Festival in programma a Matera a ottobre.

La rassegna organizzata dall'associazione musicale Fadiesis, giunta alla sesta edizione a Matera e alla settima a Pordenone, per il 2017 si articolerà sul tema Sconfinamenti. Il Festival, come da consolidato appuntamento, si terrà in autunno: dal 13 al 15 ottobre a Matera per poi proseguire, dal 20 ottobre al 5 novembre, a Pordenone e nelle Valli del Natisone, sui Colli Morenici del Friuli, all'Abbazia di Sesto al Reghena e nella città di Trieste.

In Basilicata, il festival sconfinerà sia geograficamente che temporalmente. A fine agosto, a Grassano e Montescaglioso, una gustosa anteprima dedicata ai tanti appassionati dello strumento a mantice vedrà protagonista il Duo Ambrosi - Venturini nel concerto: Note dai due mondi.

Alessandro Ambrosi, fisarmonica e Marco Venturini, violoncello, tornano a esibirsi in Basilicata dopo il concerto tenuto lo scorso anno alla Casa Cava a Matera.

Due gli appuntamenti, il primo si terrà giovedì 24 agosto in piazza della Libertà a Grassano con inizio alle ore 21; il secondo, venerdì 25 agosto, con inizio alle 20,30, avrà per cornice il chiostro dell'Abbazia di San Michele Arcangelo a Montescaglioso. Entrambi i concerti sono a ingresso libero e sono realizzati in collaborazione con Allmeetings Matera e con il sostegno delle Amministrazioni comunali di Grassano e Montescaglioso.

Il concerto Note dai due mondi presenta un programma che spazia dall'Europa all'America del Sud.

Fisarmonica e violoncello si incontrano per ritrarre diversi ambienti sonori con brani appartenenti a stili e culture musicali differenti, sia per epoche che per luoghi d'origine. Antico e moderno, barocco e contemporaneo, gusto europeo e sudamericano, trovano unione e sintesi in questo panorama sonoro in costante cambiamento, in cui il filo che lega i brani in successione è rappresentato dal costante intreccio timbrico tra fisarmonica e violoncello.

"La sesta edizione lucana del Fadiesis Accordion Festival - sottolinea Gennaro Loperfido, referente per la Basilicata dell'associazione musicale friulana Fadiesis - si arricchisce della collaborazione di Allmeetings che ci coadiuverà nella parte organizzativa e gestionale del festival in Basilicata. E' con il loro fattivo supporto che siamo riusciti a organizzare i due concerti anteprima a fine agosto, due momenti che hanno trovato ampia disponibilità e sostegno nelle Amministrazioni comunali di Grassano e Montescaglioso. L'anteprima - prosegue Gennaro Loperfido - così come la rassegna che si terrà a ottobre sono realizzate grazie al sostegno di sponsor privati. Sono ben dodici, in questo 2017, le aziende del settore della climatizzazione che ci offrono importanti contributi. Per loro abbiamo coniato un claim che descrive le caratteristiche della loro azione a sostegno della cultura: Il clima che fa cultura. Ed è indubbio che senza il loro sostegno sarebbe stato difficile offrire al pubblico concerti di questa qualità".

Note dai due mondi - programma:

D. Zipoli                     dalla cantata "Delle offese a vendicarmi"

(1688-1726)

                                   Aria "Delle offese a vendicarmi chiamo all'armi"

                                   Aria "A morir chi mi condanna"

 

L. Boccherini              da "La musica notturna delle strade di Madrid"

(1743-1805)

                                   Passa calle

 J. S. Bach                   Sonata in Sol minore BWV 1029

(1685-1750)

                                   I. Vivace

                                   II. Adagio

                                   III. Allegro

A. Pärt                        Fratres

(*1931)

A. Piazzolla                Ave Maria

(1921-92)                    Libertango

                                   Milonga sin palabras

M. Pagotto                 Danza

(*1966)

R. Galliano                 Tango pour Claude

(*1950)

*****************************************

CURRICULUM Duo Ambrosi-Venturini

Marco Venturini si è diplomato nel 2014 col massimo dei voti, la lode e menzione speciale sotto la guida del M° Luca Simoncini al Conservatorio Venezze di Rovigo, successivamente ha conseguito la laurea di secondo livello in violoncello con 110 e menzione speciale.

Ha seguito corsi di perfezionamento in musica da camera con il Maestro Luca Simoncini, Estate Musicale di Sacile, Vacanze Musicali di Urbino, Festival del Mediterraneo dove risultando vincitore di una borsa di studio è stato invitato ad esibirsi con i docenti Federico Agostini, Fabrizio Merlini e Luca Simoncini al concerto finale del festival presso il teatro di Sassari. Ha partecipato alle masterclass dei Maestri Pier Narciso Masi, Giovanni Sollima, Floris Mijnders.

In occasione del festival "Rovigo Cello City" ha collaborato con musicisti di fama internazionale quali Bruno Canino,  Massimo Quarta e Danilo Rossi.

Presente in varie manifestazioni concertistiche, ricordiamo in particolare modo "Stagioni concertistiche" di Lignano Sabbiadoro, Concerti a Palazzo di Sacile, Estate Musicale di Sacile dove si è esibito come solista, Festival Duchi di Acquaviva, Rovigo Cello City.

Collabora con diverse orchestre giovanili e professionali.

Da diversi anni suona con l'Orchestra d'Archi Arrigoni, partecipando a numerosi concerti, tournée e registrazioni ("Giovani di sicuro talento" - Rivista musicale Amadeus.)

Nel 2013 è vincitore di una borsa di studio come miglior allievo del Conservatorio Venezze di Rovigo. Con il trio "Hermes", é vincitore assoluto dei concorsi internazionali di "Legnago" e Città di Giussano". 

È membro effettivo dell'Ensemble "Promenade Strings" e del "Promenade CelloPiano Ensembe" con il quale ha inciso una selezione delle Passioni bachiane.

Suona un violoncello Klotz del 1746.

Alessandro Ambrosi nasce a Pordenone nel 1992. Inizia a sette anni lo studio della fisarmonica e si forma artisticamente sotto la guida di Gianni Fassetta. Studia poi a Trento al Conservatorio "F. A. Bonporti" con Fabio Rossato, diplomandosi nel 2014 con il massimo dei voti, lode e menzione d'onore. Dal 2013 ad oggi si perfeziona con Claudio Jacomucci all'Accademia Fisarmonicistica Italiana di Urbino. Tra le altre masterclass frequentate spicca quella con Friedrich Lips a Klagenfurt (Austria). Precoce nei risultati, si esibisce in pubblico fin da giovanissimo, sia da solista che in svariate formazioni cameristiche; collabora anche con organici corali (Coro Lirico "Voci del Piave"; "Corale Polifonica di Montereale") e orchestrali (Orchestra di Mandolini e Chitarre "Città di Brescia", Orchestra del Conservatorio di Trento, etc.), che lo hanno portato a suonare in giro per l'Italia e all'estero (Austria, Danimarca, Francia, Paesi Bassi, Polonia).

Dal 2014 suona con il Quartetto Aires, ensamble fisarmonicistico che sta riscontrando numerosi apprezzamenti da parte di molti musicisti e del pubblico. Collabora attivamente con diversi compositori da tutto il mondo (Italia, Colombia, Stati Uniti), realizzando prime esecuzioni mondiali di brani dedicati all'interprete. È sempre premiato nei concorsi nazionali e internazionali a cui partecipa, tra cui si ricordano il 1° premio assoluto al concorso internazionale "Città di Stresa" nel 2010 e il 1° premio al concorso "Antonio Salieri" di Legnago nel 2012. Attualmente vive a Copenaghen dove studia con Geir Draugsvoll presso la Royal Danish Academy of Music.

 

 

 

 

 

Redazione on line
22 agosto 2017 16:57