Martedi, 26 settembre 2017

Rete Alto Potenziale, un network per scuole e famiglie

 

"ALTO POTENZIALE" E' LA PRIMA RETE NAZIONALE DI SOSTEGNO PER SCUOLE E FAMIGLIE CON BAMBINI GIFTED, I  PICCOLI GENI.

IL NETWORK PROMOSSO DALL'ASSOCIAZIONE CITTA' DEI BIMBI E DAL LAB TALENTO SI OCCUPERA' DEI TALENTI INVISIBILI E SOSPESI A CASA E IN CLASSE

Si arricchisce di due nuovi partner l'accordo di rete, sottoscritto tra Labtalento dell'Università di Pavia e promosso dall'associazione di promozione sociale  "Città dei bimbi" in collaborazione con l'Università di Bari: Regione Puglia e la Biblioteca interscolastica Galassia Marconi, si aggiungono al Comune di Bari, l'Ufficio scolastico provinciale, Politecnico e Asl di Bari, Confindustria Bari -BAT. Insieme, a partire dal prossimo anno scolastico collaboreranno ciascuno per il proprio ambito di competenza, nelle scuole che grazie ad alcuni imprenditori  saranno "adottate" e vedranno attuata la formazione ai docenti da parte del LAbTalento di Pavia. Saranno attivate attività extracurricolari che raccolgono gli interessi di questi bambini nel campo della tecnologia, robotica, lingua straniera, storia e musica. Un impegno congiunto che porterà nelle scuole e tra i genitori una competenza sull'alto potenziale per attivare percorsi didattici personalizzati e laboratori tematici extracurricolari.

Nel frattempo tutti coloro che vorranno aderire alla rete, scuole, associazioni, istituzioni, potranno inviare il proprio contributo, scrivendo a: bari@cittadeibimbi.it. Nelle prossime settimane sul nuovo portale www.cittafamiglie.it sarà disponibile un'intera area web dedicata ai Gifted e ai progetti della rete "Alto Potenziale" diretta dalla professoressa Maria Assunta Zanetti, direttore del Lab Talento e coordinata dalla giornalista Claudia Cichetti.

Eccellenza scientifica, industria competitiva, sfida sociale. Sono gli obiettivi che la rete si pone e che l'Europa indica nei suoi programmi di ricerca e innovazione scientifica.

Maria Assunta Zanetti, direttore LabTalento dell'Università di Pavia, l'unico centro italiano che studia il fenomeno e i percorsi didattici per aiutare a crescere e sviluppare le potenzialità di questi bambini : "I bambini precoci sono bambini che hanno una grande testa, ma una pancia piccola" ha detto Maria Assunta Zanetti "tutti insieme dobbiamo aiutarli e valorizzarli. Altrimenti emergono storie di bambini sofferenti, che vanno in underachivment e il loro talento si disperde. Uno dei primi pregiudizi da scardinare, rispetto a questi bambini è che siano bambini di successo. Non è cosi".

Nell'ambito del protocollo i partner si sono impegnati a sensibilizzare tutti sul tema della plusdotazione, a realizzare diagnosi corrette e ad avviare percorsi di formazione e di attività multidisciplinari extrascolastiche che possano accompagnare il talento dai banchi di scuola al mondo 

Nel corso della due giorni grazie alla partnership dell'associazione "Città dei Bimbi" presieduta dalla giornalista Elisa Forte con il Multisala Ciaky e la Twenty Century Fox Italia è stata organizzata l'anteprima del film "Gifted-Il dono del talento" di Marc Webb  e un dibattito su come il mondo degli educatori - genitori e insegnanti - devono rapportarsi con questi bambini.

Si sono svolti anche due worhshop dedicati il primo ai genitori e il secondo ai docenti con esempi pratici su come la didattica scolastica possa essere utilizzata per valorizzare, interessare e includere anche i bambini plusdotati. 

Per ulteriori informazioni:  Claudia Cichetti 335 6143446  Elisa Forte 3392014539

bari@cittadeibimbi

 

 

Redazione on line
02 giugno 2017 10:16