Sabato, 22 luglio 2017

Il premio custode del Pollino al Circolo La Scaletta

consegna del premio _custode del Pollino

 

AL CIRCOLO LA SCALETTA IL PREMIO "CUSTODE DEL POLLINO 2017" 

Venerdì 2 giugno il comune di Terranova di Pollino (PZ), nell'ambito delle celebrazioni per la Festa della Repubblica, assegnerà al Circolo "La Scaletta" di Matera il premio "Custode del Pollino 2017", per l' importante impegno profuso nella salvaguardia, valorizzazione e promozione del Parco Nazionale del Pollino.

La cerimonia di consegna del premio avrà inizio alle 18.00 nella Sala comunale L'assessore al Turismo del Comune di Terranova di Pollino, Federico Valicenti, avvierà i lavori con la presentazione del Premio, alla sua 3° edizione, seguirà l'esposizione, a cura di Annibale Formica, presidente Associazione "Voci del Pollino", delle motivazioni del riconoscimento. Consegnerà il Premio il presidente dell'Ente Parco Nazionale del Pollino,Carmelo Lo Fiego, consiglio direttivo dell' Ente Parco nazionale del Pollino. Seguiranno le dichiarazioni del presidente del Circolo Culturale "La Scaletta" di Matera, Ivan Franco Focaccia, e i saluti del sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri. Le conclusioni saranno affidate al presidente del Consiglio Regionale di Basilicata, Franco Mollica.

L'iniziativa terminerà alle 19,30 con un concerto bandistico.

*******************************************

CONSEGNATO AL CIRCOLO LA SCALETTA IL PREMIO "CUSTODE DEL POLLINO 2017".

A Terranova di Pollino (PZ)  nel pomeriggio del 2 giugno, nell'ambito delle celebrazioni della Festa della Repubblica, l'Amministrazione comunale ha consegnato il premio "Custode del Pollino 2017" al Circolo "La Scaletta" di Matera. Il riconoscimento, giunto alla terza edizione, è stato assegnato allo storica associazione culturale per la  nota attività di sensibilizzazione dell'opinione pubblica locale, regionale e nazionale a favore della tutela del patrimonio naturale e culturale del territorio del Pollino e della promozione dell'istituzione del Parco Nazionale del Pollino.

In una Sala Comunale gremita di cittadini, autorità civili e militari, dopo i saluti del Sindaco di Terranova, Francesco Sante Ciancia e l'introduzione di Federico Valicenti, Assessore al Turismo del Comune di Terranova e moderatore dell'evento, Annibale Formica, Presidente dell'associazione "Voci del Pollino"  ha spiegato le motivazioni del premio. Delle numerose attività promosse dal Circolo per la tutela e la salvaguardia del Pollino è stata posta l'attenzione in particolare su :

lo svolgimento, in collaborazione con  la sezione regionale di Matera del W.W.F., dell'indagine socioeconomica nell'ambito dell'elaborazione di un  "Piano di d'assetto naturalistico territoriale del Parco Nazionale Calabro- Lucano del Pollino", affidata all' Associazione Italiana per il World Wildlife Fund dalla Commissione per la Conservazione della natura e delle sue risorse del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nel 1970, allo scopo di verificare la possibilità d'istituire un Parco Nazionale sul Massiccio del Pollino. La realizzazione, nel 1973, con la sezione di "Italia Nostra" di Matera e la sezione regionale di Matera del  W.W.F., del documento "La valorizzazione del complesso montuoso del Pollino",che fa parte del Libro Bianco dell'assessorato regionale del Turismo della Regione Basilicata. L'organizzazione nel corso degli anni di ripetute manifestazioni, convegni, dibattiti e campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica locale, regionale e nazionale sul tema della istituzione del Parco Nazionale del Pollino.

E' seguita la premiazione con Carmelo Lo Fiego, consiglio direttivo dell' Ente Parco nazionale del Pollino , che  ha consegnato il premio a Ivan Focaccia, Presidente del Circolo "La Scaletta" e  Raffaello de Ruggieri, nella duplice veste di Socio fondatore del Circolo e Sindaco di Matera. Un riconoscimento, simbolo di un'importante sfida lanciata negli anni '60 e poi vinta con l'istituzione del Parco Nazionale del Pollino, grazie alla tenacia e lungimiranza di molti soci,  tra questi anche coloro che ormai non ci sono più a cui il presidente Focaccia ha dedicato il premio: Mario Tomaselli, Mauro Padula, Teresa de Ruggieri, Franco Palumbo, Carlo Scalcione, Franceschino Montemurro, Edoardo Politano, i fratelli Riccardo e Carlo Mele  e Franco Ferrante.

"L'incontro di oggi  rappresenta un momento di giuramento tra lucani e lucani -ha sottolineato il sindaco De Ruggieri-  l'occasione per esprimere l'energia di questo territorio unico e universale. Matera, con la vittoria del titolo di Capitale europea della Cultura  2019, è diventata un simbolo, una vetrina su cui scommettere le fortune della nazione, come cittadini dobbiamo sentire forte la responsabilità e noi sindaci  siamo in prima linea perché abbiamo la missione di  tracciare per primi questi solchi di futuro,  ritengo - ha concluso il primo cittadino-  che insieme possiamo trovare le risorse per rompere il silenzio del Mezzogiorno e interrompere il problema dell'occupazione, che è quello che più ci preoccupa, perché è il più terribile di tutti".

All'incontro sono intervenuti anche il Generale Danilo Mostacchi, Comandante regionale Carabinieri Forestali, il Generale Alfonso Di Palma, Comandante della Legione Carabinieri Basilicata , le conclusioni sono state affidate a  Franco Mollica, Presidente del Consiglio Regionale di Basilicata.

 

 

 

 

 

Redazione on line
01 giugno 2017 18:08