Lunedi, 19 novembre 2018

Neve e gelo, il Sud Italia comincia l’anno al freddo

Strade innevate, auto bloccate, freddo glaciale: questa è la fotografia della Basilicata dopo il weekend dell’Epifania che ha portato il gelo in tutta Italia

anna

Una situazione prevista, ma non per questo meno critica: il weekend dell'Epifania, che ha lasciato segni in tutta Italia, ha colpito con intensità anche la Basilicata e in particolare la provincia di Matera, dove neve e gelo hanno provocato vari danni e problematiche ai cittadini. Nonostante, appunto, il piano messo a punto dalle Istituzioni, che è comunque riuscito a limitare le criticità derivanti dalla presenza di ghiaccio sul manto stradale, che in molti casi hanno reso impraticabili le arterie cittadine.

Matera al gelo. Ancora il giorno 9 gennaio c'è stato un nuovo vertice in Prefettura per pianificare interventi nelle contrade isolate, e il sindaco ha prorogato la chiusura delle scuole della città fino almeno a mercoledì 11 gennaio, nella speranza che il clima continui a mantenersi sul sereno o comunque senza i picchi artici dei giorni precedenti. Il primo cittadino di Matera, Raffaello De Ruggieri, ha inoltre consigliato ai suoi concittadini di uscire di casa solo in caso di necessità e se muniti di pneumatici da neve o catene, confermando quanto già dichiarato prima dell'Epifania (e qui da noi riportato).

Le norme da seguire. Stesse indicazioni sono arrivate dall'Ufficio Protezione Civile della Regione Basilicata, che ha raccomandato a tutti i cittadini di adottare le corrette norme comportamentali e, in particolare di mettersi in viaggio solo in caso di assoluta necessità e di utilizzare il mezzo proprio solo se opportunamente equipaggiato. Dopo tanti anni di polemiche e di messaggi contraddittori, dunque, serviva forse proprio un evento del genere per chiarire definitivamente l'importanza dell'utilizzo di gomme invernali anche al Sud, dove invece questo speciale tipo di pneumatico continua a esser visto con diffidenza dagli automobilisti. Non è certo troppo tardi per rimediare, anche perché il meteo preannuncia possibili peggioramenti climatici con il ritorno di questa sciabolata artica: per chi fosse pertanto alla ricerca di un ecommerce per l'acquisto di un nuovo treno di gomme, il riferimento è di sicuro Euroimportpneumatici.com, uno dei pionieri del settore in Italia.

Il piano del Comune. Tornando all'allerta freddo, il sindaco di Matera ha anche reso noto il piano attrezzato per migliorare quanto possibile la circolazione e la percorribilità delle strade: i mezzi comunali si sono infatti occupati di liberare le arterie stradali principali e dei Sassi, con circa 50 uomini che hanno distribuito 2000 quintali di sale soltanto nel corso delle 48 ore comprese fra venerdì 6 e sabato 7 gennaio 2017, momenti più freddi del recente passato in Basilicata e non solo.

La neve in Basilicata. In regione, in particolare nel Potentino, la temperatura è scesa ben oltre i meno 10 gradi, e al risveglio il ghiaccio e il forte vento hanno creato cumuli di neve alti anche più di un metro; ma tante difficoltà sono state riscontrate anche alla circolazione in alcune aree di Matera e della provincia, specialmente in quelle meno avvezze alla neve, soprattutto nel comprensorio murgiano, al confine con la Puglia.

Altamura isolata. Anche nella regione nostra vicina, infatti, le cose non sono andate meglio, e addirittura la cittadina di Altamura è rimasta irraggiungibile per svariate ore: il sindaco Forte ha scritto un post sulla sua pagina Facebook per richiedere l'intervento dell'Esercito, mentre la Prefettura di Bari è stata costretta a disporre la chiusura al traffico in entrambi le direzioni della statale 96, nel tratto da Palo ad Altamura. La situazione è andata migliorando sia per l'aumento delle temperature che per l'intervento dei mezzi militari, che hanno lavorato per liberare le strade dalla neve e ripristinare un minimo di percorribilità. 

 

di Anna Capuano

 

Redazione on line
10 gennaio 2017 17:55

Scrivi un commento

 
 
 
Code Image