Sabato, 17 agosto 2019

Matera-Reggina, il tabellino e post partita

Materacalcio

Matera-Reggina 1-0 82′ Albadoro (M).

MATERA (3-4-3): Baiocco, Mucciante, De Franco, D'Aiello, Gotti (dal 65′ Di Noia), Coletti, Iannini, Bernardi, Madonia (dal 83′ Gallozzi), Letizia, Guerra (dal 65′ Albadoro). A disposizione: Bifulco, Faisca, Pagliarini, Cuffa. Allenatore: Loreno Cassia (Auteri squalificato).

REGGINA (4-3-3): Kovasick, Ungaro, Camilleri, Di Lorenzo, Karagounis, Armellino, Rizzo, Dall'Oglio, Insigne (dal 75′ Gjuci), Masini (dal 59′ Maita), Lauzada. A disposizione: Leone, Ammirati, Mazzone, Maimone, Condemi. Allenatore: Francesco Cozza.

ARBITRO: Andrea Tardino (Milano).

PRIMO ASSISTENTE: Gianluigi Di Stefano (Brindisi).

SECONDO ASSISTENTE: Lucia Abruzzese (Foggia).

Ammoniti: Mucciante, De Franco, Bernardi, Coletti (M), Ungaro, Lauzada (R).

Espulsi: Nessuno

Angoli: 7-5 per la Reggina.

Recupero: 0′ primo tempo e 3′ secondo tempo.

Matera in maglia azzurra, Reggina in maglia bianca.

Cassia: "Credo sia stata una vittoria meritata, per quanto si è visto in campo. Abbiamo disputato una grande prestazione contro la migliore formazione a mio avviso che finora è venuta a Matera. Si sono giocati la loro partita e l'hanno fatto a viso aperto anche mettendoci piu' volte in difficoltà, specie nel primo tempo, poi nel secondo abbiamo dominato la partita e abbiamo vinto meritatamente. A tratti eravamo troppo schiacciati e commettevamo qualche errore di troppo in fase di impostazione, ma poi ne siamo usciti fuori bene. Siamo stati cattivi agonisticamente. E' stata una partita preparata nei minimi dettagli, sapevamo che dovevamo attaccarli alti e che sarebbe stata una partita di sacrificio. A volte ci siamo riusciti, altre meno, ma sono molto soddisfatto nel complesso. Noi abbiamo avuto le nostre nitide occasioni, ma bisogna concretizzare di piu', dobbiamo essere più cinici e cattivi, perché creiamo tanto e concludiamo poco e questo è un pecato. Le occasioni create sono frutto di un lavoro e una forza di squadra. Questi sono tre punti meritati, sofferti, ma sono anche i piu' belli. Il credo di Auteri è sempre quello di credere nella vittoria, in qualsiasi momento del match, anche all'ultimo, e lo abbiamo fatto. Dispiace solamente per i tanti ammoniti, purtroppo Coletti e Mucciante salteranno la prossima partita perché saranno squalificati". Adesso non facciamo programmi a lungo termine e proclami. Pensiamo partita dopo partita e a trarre il massimo da ciascuna. Abbiamo vinto contro la Reggina, ora da lunedì penseremo al Cosenza. E così via con ogni avversario".

Albadoro: "Dedico il goal ai miei procuratori e alla mia famiglia. Sono stati tre anni difficili per me e questa rete è stata una grande liberazione, l'ho cercata con tutto me stesso e finalmente l'ho ottenuta, sono felicissimo. Poi, in una cornice così bella come il XXI Settembre è ancora tutto piu' bello. È stato un bel gol, soprattutto per la palla che mi ha dato Letizia, poi ho vinto il rimpallo e ho anticipato il portiere. Per il resto è stata una vittoria meritata, ci abbiamo creduto di piu' e alla fine ce l'abbiamo fatta, vincendo contro una squadra difficile da affrontare e che sicuramente farà bene. Nel primo tempo abbiamo fatto un po' di fatica, poi siamo usciti dal guscio".

 

 

Redazione on line
14 ottobre 2014 10:57